633 CONDIVISIONI
9 Luglio 2021
10:13

La porta del calcetto gli cade in testa, Gabriele muore a 12 anni: sequestrato il campo a Carini

La tragedia ieri pomeriggio nel Palermitano. Gabriele Corigliano si è probabilmente aggrappato alla porta che, però, lo ha travolto provocandogli un grave trauma cranico: inutili i tentativi di rianimarlo. Indagano i carabinieri che hanno posto sotto sequestro il campetto nel parco comunale Sofia.
A cura di Biagio Chiariello
633 CONDIVISIONI

Si chiamava Gabriele Corigliano il 12 enne protagonista della terribile tragedia avvenuta ieri a Carini, nel Palermitano. Il ragazzino ha perso la vita dopo che gli è caduta, in testa, la porta del campetto di calcio dove stava giocando insieme ad alcuni compagni. I tentativi si soccorrerlo si sono rivelati inutili.

Campo sequestrato dai carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica del drammatico incidente, avvenuto nel parco comunale Sofia, già posto sotto sequestro. Fino a tarda sera militari dell'Arma hanno eseguito controlli e indagini per ricostruire la vicenda e le sue cause del dramma. Sono stati verificati gli ancoraggi delle porte che non sarebbero apparsi del tutto sicuri. Accertamenti sono in corso per capire chi spetta la manutenzione e  l'agibilità del campo. Le indagini sono coordinate dalla Procura che, dopo l'ispezione sul corpo della giovane vittima da parte del medico legale, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia.

Travolto dalla porta di calcio

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, Gabriele avrebbe scavalcato il cancello con altri coetanei e con loro avrebbe iniziato a giocare a pallone. Poi si è probabilmente aggrappato alla porta che, però, lo ha travolto provocandogli un grave trauma cranico. Sul posto successivamente sono arrivati i familiari e gli amici. I sanitari del 118 intervenuti sul posto hanno tentato in tutti i modi di rianimare il giovane, senza ottenere risultati.

Le parole del sindaco

“Oggi è un giorno terribile per tutta la comunità. Una tragedia che ha sconvolto l’intera città di Carini e che lascia sgomenti e senza parole. Insieme a tutta la giunta – dice il sindaco Giovì Monteleone – ci stringiamo al dolore della famiglia. Ogni altra dichiarazione in questo momento è fuori luogo”. Queste, invece, le parole del sindaco di Carini riportate da PalermoToday.

633 CONDIVISIONI
Ferrara, esce di notte durante il temporale per liberare un tombino, ma ci cade dentro e muore
Ferrara, esce di notte durante il temporale per liberare un tombino, ma ci cade dentro e muore
Tragedia a Napoli, bambino di 3 anni precipita dal terzo piano e muore
Tragedia a Napoli, bambino di 3 anni precipita dal terzo piano e muore
2.766 di Videonews
Detenuto muore con la testa incastrata nella porta della cella: dramma al carcere di Sollicciano
Detenuto muore con la testa incastrata nella porta della cella: dramma al carcere di Sollicciano
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni