Tragedia domenica sera a Cinto Caomaggiore, in provincia di Venezia. Un ragazzo di 38 anni, Davide Zavattin, è morto dopo che l'auto nella quale viaggiava è uscita di strada per cause che sono ancora in via di accertamento ed è finita in un fossato. L'incidente si è verificato intorno alle 19:15 di ieri, domenica 10 novembre. Nel botto la vettura, una Volkswagen, si è capovolta e Davide, che si trovava sul posto del passeggero è deceduto sul colpo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Portogruaro che hanno recuperato il corpo della vittima tra le lamiere della macchina che si è accartocciata su se stessa. Ferita la donna che è stata portata in ospedale. I due a quanto pare stavano andando a Summaga a trovare un amico bisognoso di assistenza.

Tanti i messaggi di dolore arrivati sui social per Davide Zavattin, artigiano libero professionista di Cinto, già ausiliario dei vigili del fuoco. Il 5 novembre scorso sul suo profilo Facebook, dopo la tragedia dei pompieri morti nell'esplosione della cascina nei pressi di Alessandria, il 31enne aveva scritto: "Io da vigile del fuoco oggi e un giorno di dolore per tutto il corpo. Tre colleghi hanno perso la vita alla fine per fare il proprio mestiere che sicuramente erano fieri di farlo e mettevano al servizio per le persone. Condoglianze alle famiglie e un riposo alle vittime. Fiero di essere un vigile del fuoco"."Un ragazzo con un grande cuore, sempre sorridente, allegro e disponibile. Entrato a far parte del gruppo da qualche anno ci ha lasciati così, lasciando un vuoto all'interno di quel capannone, ma resterà sempre presente nei nostri cuori", si legge in uno dei post a lui dedicati. Indagini in corso da parte delle forze dell'ordine per cercare di ricostruire l'esatta dinamica di quanto successo.