Incidente mortale in Basilicata, dove questa mattina due auto e un furgone sono usciti di strada, probabilmente per il manto stradale ghiacciato, scontrandosi. Tragico il bilancio: nell'impatto sono morti un ragazzo di soli 19 anni, Salvatore Raimondi, e la mamma, la dottoressa Pompea Allegretti, 58 anni. Il giovane la stava accompagnando presso la postazione della guardia medica di Filiano dove la donna avrebbe dovuto prestare servizio, quando si è verificato il dramma.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, a causare la tragedia sulla tangenziale nord di Potenza, strada che collega Piani del Mattino alla 658 Potenza Melfi sarebbe stato il fondale ghiacciato del manto stradale. L’impatto, avvenuto tra un camioncino Iveco, una Lancia Y e una Fiat 16, ha purtroppo causato la morte della madre e del figlio, che viaggiano assieme su quest'ultimo veicolo. La donna è deceduta sul colpo, mentre il 19enne poco dopo il ricovero in rianimazione. Per estrarre i corpi dalle lamiere dell’auto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Potenza, sul posto con una autopompa ed un fuori strada per un totale di cinque unità. Illesi i conducenti degli altri due mezzi. Indagini in corso per stabilire l'esatta dinamica di quanto successo.

La notizia dell'incidente ha creato sgomento e dolore in tutta la regione. "Ho avuto modo di conoscere ed apprezzare il lavoro svolto dalla dottoressa Pompea Allegretti, per anni punto di riferimento della comunità di Filiano – è stato il commento del presidente della Basilicata, Vito Bardi -. Per questo sono particolarmente addolorato per il gravissimo lutto a seguito del tragico incidente nel quale ha perso la vita anche il figlio Salvatore Raimondi. Alla famiglia i sensi del mio cordoglio per la scomparsa della madre e del figlio".