Non si sa ancora se si tratti di omicidio o di morte naturale, né si conosce l'identità dell'uomo. È stato ritrovato dopo una segnalazione scattata intorno alle 20 e, al momento, la vicenda è avvolta nel mistero. Il cadavere di un uomo è stato scoperto questa sera, in una piazzola di sosta nella periferia di Vittoria, nel ragusano. Non è chiaro quando sia avvenuto il decesso, ma visto lo stato di decomposizione in cui si trovava il cadavere al momento del ritrovamento si ipotizza risalga ad almeno quattro giorni fa. Era nascosto tra i rifiuti sulla strada statale 115, che collega Vittoria ad Acate, in una piazzola di sosta.

Sul posto sono arrivati velocemente gli uomini della Polizia di Stato, allertati da una telefonata che segnalava il cadavere. Al momento gli agenti stanno cercando di capire se ci sono elementi utili per valutare se il corpo presenti segni di violenza e sarebbero emerse delle lesioni al capo. Il cadavere, che sarebbe già in evidente stato di putrefazione, sarebbe di un uomo di circa trent'anni di nazionalità rumena.

La Squadra mobile di Ragusa, intervenuta tempestivamente sul posto, è insieme al medico legale, per comprendere più precisamente quando sia avvenuto il decesso dell'uomo e valutare se possa essere stata una violenza a causarne la morte. Nella zona, alla periferia del comune nel sud della Sicilia, c'è solo un supermercato nelle vicinanze. Al momento non si esclude nessuna ipotesi, compresa quella di un possibile omicidio, che è per ora la pista privilegiata. Gli agenti dovranno accertare le cause del decesso, con l'aiuto del medico legale, prima di poter capire quale pista seguire con certezza.