Tragedia nelle scorse ore lungo le strade trevigiane, un ciclista ha perso la vita nella mattinata di oggi, sabato 19 ottobre, a seguito di un letale incidente stradale avvenuto lungo la provinciale che da Valdobbiadene conduce a Combai, in provincia di Treviso. La vittima è Massimiliano Baro, 40enne residente a Maserada sul Piave, sempre  nel Trevigiano, di professione commerciante ma grande appassionato di ciclismo. Aveva inforcato la sua bici da corsa anche oggi uscendo di casa di buon mattino per fare un giro sulle colline ma sulla due ruote purtroppo ha perso anche la vita. Il dramma si è consumato  in località, nel territorio del comune di Valdobbiadene, intorno alle 10. Il quarantene probabilmente era sulla strada del ritorno e stava percorrendo un tratto di strada in discesa quando, all'altezza di un curva ha impattato violentemente contro una vettura che giungeva dal senso opposto di marcia.

Un impatto che lo scaraventato sull'asfalto e si è rivelato legale. Inutili per ciclicità i successivi soccorsi medici allertati dallo stesso automobilista che si è fermato per dare assistenza. I primi a tentare di rianimarlo sono stati alcuni ciclisti di passaggio, poi sono intervenuti i sanitari del suem 118 con ambulanza e auto medica ma si è rivelato tutto inutile. Era stato allertato anche l'elisoccorso ma purtroppo è tornato indietro vuoto. Dopo circa mezz'ora di tentativi per rianimarlo, infatti, i medici si sono arresi e hanno dichiarato il decesso del quarantenne sul posto. Sul luogo dell'accaduto anche gli agenti della polizia stradale di Castelfranco Veneto che hanno effettuato i rilievi del caso per cercare di ricostruire'esatta dinamica dell'incidente mortale che al momento è ancora poco chiara.