È arrivata in ospedale con forti dolori ma qualcosa è andato improvvisamente storto e una donna incinta di 37 anni, Sandra Masino, è morta insieme al figlio che portava in grembo. La tragedia si è verificata ieri, lunedì 4 novembre, al San Carlo di Potenza dove la futura mamma, originaria di Villa d'Agri, frazione di Marsicovetere, è stata trasportata dai familiari dopo essersi sentita male. Stando ad una prima ricostruzione dell'accaduto, i medici hanno constatato il decesso del feto mentre la donna era in forte emorragia e dopo numerose ore di cure e trasfusioni e, stando a quanto riporta la stampa locale, l'asportazione dell'utero, non ce l'ha fatta. Il suo cuore ha smesso di battere nel reparto di rianimazione qualche ora dopo. Sulla vicenda, tuttavia, molti aspetti devono ancora essere chiariti.

La Procura della Repubblica di Potenza ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane per fare luce sulle cause del decesso. Sotto choc, intanto, tutta la comunità di Villa d'Agri. Il sindaco di Marsicovetere, Marzo Zipparri, ha comunicato che nel giorno dei funerali della 37enne sarà indetto il lutto cittadino per "partecipare alla tragica scomparsa di Sandra e del figlio", così "interpretando i sentimenti di un dolore profondo e manifestando la vicinanza alla famiglia colpita da una così drammatica perdita". Tanti anche i messaggi lasciati sui social network da amici e conoscenti. "Dolore senza fine, un abbraccio alle famiglie ma soprattutto al suo bambino che non vedrà più la sua mamma. Un figlio è il bene più prezioso che una madre lascia sulla Terra", ha scritto un utente, interpretando il pensiero di tantissimi. La donna lascia, infatti, il marito Giovanni e un altro figlio, Andrea.