L'Italia è il terzo paese al mondo per numero di contagi da Coronavirus, dopo Cina, dove l'epidemia è scoppiata lo scorso dicembre, e Corea del Sud. Per evitare il diffondersi del nuovo virus anche nei paesi al momento meno colpiti dall'emergenza, alcune compagnie aeree hanno deciso di ridurre o addirittura limitare i voli da e per l'Italia. Anche Alitalia ha bloccato i suoi voli su Malpensa, da cui serviva le tratte per le Maldive, Tokyo e New York. Ma anche British Airways, American Airlines, Lufthansa, Easyjet e Raynair hanno preso provvedimenti contro il dilagare dei contagi da Covid-19 nel nostro Paese.

Coronavirus, Alitalia sospende i voli su Malpensa

Anche Alitalia ha annunciato lo stop dell'attività su Milano Malpensa a partire dal prossimo 9 marzo. Il provvedimento arriva dopo le misure contenute nel Dpcm che proibiscono l'entrata e l'uscita delle persone dalla Regione Lombardia per contenere la diffusione del coronavirus. Nel comunicato diffuso dalla compagnia di bandiera si spiega come la decisione si vada a sommare "alle razionalizzazioni già effettuate nei giorni scorsi per il calo dei passeggeri dovuto alle misure restrittive e alla minore propensione agli spostamenti".

I voli operati da Alitalia a Malpensa riguardavano le Maldive (che però ha già bloccato nei giorni scorsi i voli dall'Italia), Tokyo e New York: queste mete continueranno ad essere raggiunte da Roma Fiumicino. Inoltre, da Milano Linate verranno effettuati "solo collegamenti nazionali, con una riduzione di frequenze sulle rotte servite, mentre le destinazioni internazionali saranno raggiungibili con i voli via Roma".

Coronavirus, stop per Air France dal 14 marzo al 3 aprile

Air France ha fatto sapere che interromperà i collegamenti con l'Italia dal 14 marzo al 3 aprile. Lo rende noto la compagnia francese spiegando di "seguire in tempo reale l’evoluzione della situazione" e "di lavorare in stretta collaborazione con le autorità sanitarie nazionali e internazionali dall’inizio dell’epidemia coronavirus". La compagnia, si precisa, "adatta i suoi programmi di volo in funzione della domanda".

Coronavirus, Ryanair sospende i voli da e per l’Italia fino al 9 aprile

Ryanair, dopo aver ridotto il piano di voli a corto raggio, principalmente da e verso l'Italia, fino al 25 percento a causa dell'emergenza coronavirus, ha deciso di interrompere tutti i collegamenti con il nostro paese fino al 9 aprile prossimo. La compagnia low cost di origine irlandese ha bloccato tutti i voli da e per l'Italia fino al 9 aprile a partire da sabato 14 marzo. I passeggeri che devono tornare a casa potranno utilizzare i voli operativi fino al termine della giornata di venerdì. Anche la compagnia britannica low cost Jet2 ha annunciato la cancellazione di tutti i suoi voli da e per l'Italia.

British Airways cancella voli verso il Nord Italia per Coronavirus

La compagnia di bandiera del Regno Unito, la British Airways, dopo aver deciso la cancellazione di nuovi voli verso il Nord Italia fino al 28 marzo, ha sospeso tutti i voli da e verso l'Italia nel periodo 10 marzo – 4 aprile e sta contattando i passeggeri con biglietti verso il nostro paese annunciando loro la decisione adottata alla luce delle nuove indicazioni del Foreign Office sulla necessità di evitare tutti i viaggi, tranne quelli essenziali, verso la penisola. La compagnia ha anche spiegato che i biglietti saranno rimborsati: in alternativa i passeggeri possono riprogrammare senza oneri il viaggio entro la fine di maggio.

American Airlines sospende i voli per Milano fino ad aprile

American Airlines ha annunciato che sospenderà tutti i voli da e per Milano. La decisione è arrivata alcune ore dopo che il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha dichiarato di aver innalzato il livello di allerta per i viaggi nelle zone d'Italia più colpite dall'epidemia di Coronavirus al livello 4, il più altro. La compagnia ha dichiarato che sospenderà i voli da e per Milano, dagli aeroporti di New York e Miami fino al 24 aprile, citando una riduzione della domanda. Il primo aereo a non partire è stato quello in programma alle 18.05 (ora locale) dall'aeroporto Jfk di New York per Milano Malpensa di venerdì 29 febbraio.

Stop ai voli Turkish Airlines per l'Italia per rischio Coronavirus 

Anche la compagnia aerea turca Turkish Airlines ha annunciato di aver cancellato tutti i voli per l'Italia a causa dell'epidemia di coronavirus. In un comunicato, la compagnia di bandiera di Ankara ha dichiarato che il divieto di volo è temporaneo in attesa degli sviluppi sulla situazione del contagio in Italia  ma ha effetto immediato. La Turkish Airlines dunque si aggiunge a tutte le altre compagnie che nei giorni scorsi hanno preso provvedimenti per limitare la diffusione del nuovo virus.

Lufthansa riduce la capacità dei voli per l'Italia

A causa dell'emergenza Coronavirus, anche Lufthansa ha fatto sapere che "ridurrà la capacità dei voli verso l'Italia". Lo scrive Bloomberg, spiegando che la decisione coinvolge i voli verso Milano, Venezia, Roma, Torino, Verona, Bologna, Ancona e Pisa. La compagnia tedesca estende la sospensione dei voli verso la Cina continentale fino al 24 aprile e verso Teheran fino al 30 aprile.

Coronavirus in Italia, si ferma anche EasyJet

Anche EasyJet ha deciso lo stop dei voli da e per l'Italia fino al 4 aprile. Un portavoce della compagnia ha precisato che saranno garantiti nei prossimi giorni solo alcuni "voli di soccorso" per il rimpatrio e gli ultimi spostamenti essenziali nei due sensi (per "lavoro o salute") nei suoi collegamenti fra Italia e Regno Unito. I clienti dei voli cancellati saranno contattati via mail o sms con l'offerta di opzioni di rimborso o riprenotazione.

Air Canada si ferma fino a maggio

Air Canada ha deciso di sospendere fino al primo maggio tutti i voli da e per l'Italia a causa dell'emergenza Coronavirus. Lo ha reso noto la compagnia aerea canadese.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837