Un uomo di 62 anni residente a Bertinoro, in Emilia Romagna, è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Cesena, dopo essersi ferito, durante una battuta di caccia, con un colpo esploso accidentalmente dal suo fucile. L'incidente è avvenuto questa mattina intorno alle nove in zona Predappio alta, sulle colline forlivesi. Mentre il 62enne stava percorrendo una carraia in compagnia di alcuni compagni di caccia è stato colpito all'addome, per cause ancora da chiarire, dalla rosa di pallini partiti dall'arma. Scattato l'allarme sul posto si sono recati  i sanitari del 118 e gli uomini del soccorso alpino. Vista la gravità delle ferite è stato chiesto l'intervento dell'elicottero che ha trasportato d'urgenza il cacciatore al centro medico specializzato di Cesena.

Cacciatore spara a due amici in Trentino

L'incidente di caccia avvenuto a Bertinoro non è stato l'unico della giornata: tra Baselga di Pinè e Sant'Orsola Terme, in provincia di Trento, un cacciatore ha ferito i sue amici che erano con lui. L'uomo avrebbe visto muoversi qualcosa in mezzo alla biscaglia e fatto fuoco senza accertarsi che si trattava di una preda, ma colpendo invece due persone e ferendole al torace e alla testa. I due, un 74enne ed un 61enne, si trovavano sulla linea di tiro, fortunatamente a molti metri di distanza. Fossero stati più vicini il colpo sarebbe stato fatale. La chiamata al 112 è arrivata intorno alle 7.40. Sul posto sono arrivate due ambulanze ed un'automedica. I soccorritori, viste le condizioni dei due feriti, hanno chiamato l'elisoccorso da Trento, temendo il peggio. I due però fortunatamente non sono in pericolo di vita, nonostante le gravissime ferite.