570 CONDIVISIONI
14 Giugno 2021
16:39

Castelnuovo Magra, Alessandra uccisa dall’ex davanti al figlio. La nonna: “Pronti ad accoglierlo”

Alessandra è stata uccisa a 25 anni dall’ex marito 30enne. L’uomo l’ha accoltellata più volte in diverse parti del corpo. Presente sul luogo del delitto anche il figlio di 1 anno e mezzo della coppia. Il bambino è stato salvato dai vigili del fuoco. “Siamo pronti ad accogliere Rayan con noi per tutta la vita” ha affermato la nonna materna del bambino sul suo profilo facebook.
A cura di Gabriella Mazzeo
570 CONDIVISIONI

Alessandra Piga è stata uccisa a 25 anni davanti al piccolo Rayan, il suo bimbo di appena 1 anno e mezzo.Ad accoltellarla il padre di suo figlio ed ex marito Yassine. Lei aveva deciso di porre fine al matrimonio a causa dell'estrema gelosia del compagno 30enne. Lui non lo aveva accettato, cercando più volte di far desistere l'ex moglie. Alessandra aveva cambiato casa, portando con sé Rayan che ora sarà affidato alla nonna materna. "Rayan non può andare in casa famiglia – ha scritto la donna sul suo profilo facebook dopo la tragedia -. Alessandra non c'è più e non potrò abbracciarla o sentire il suo profumo, ma voglio che il suo bambino sia con noi. Ringrazio tutte le persone che stanno dimostrando la loro solidarietà. Ho saputo che prima di morire mia figlia ha avuto persino la forza di perdonare".

Yassine Errouh aveva chiesto alla ragazza di incontrarsi per l'ultima volta presso la sua abitazione. Lei, titubante, aveva deciso infine di andare a casa dell'ex compagno insieme al figlio di un anno e mezzo e a un'amica. L'uomo ha inizialmente cercato di convincere la 25enne a tornare sui suoi passi e poi, quando lei ha ribadito la sua decisione, ha preso un coltello e l'ha pugnalata più volte. L'amica della vittima ha trascinato il piccolo Rayan in bagno, chiudendo la porta a chiave per chiamare la polizia. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, l'uomo li ha aggrediti, cercando di sfuggire all'arresto. Il killer è stato immobilizzato e fermato quasi immediatamente. Viste le ferite riportate nel tentativo di accoltellare anche i militari, il 30enne è stato portato in ospedale per le cure del caso. Il piccolo Rayan, invece, è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco che lo hanno fatto uscire dalla finestra del bagno della villetta mentre i poliziotti arrestavano il killer.

Il corpo straziato dalle coltellate

Alessandra aveva una passione per i tatuaggi e per il body-painting. Cercava di farne un lavoro, dopo che il rapporto iniziato con Yassine nel 2018 si era rivelato violento e senza futuro. Così aveva deciso di interrompere quel matrimonio, nella speranza che anche l'ex potesse farsene una ragione. Invece lui aveva più volte cercato di convincerla a tornare sui suoi passi, a volte con la violenza. L'ultima volta la lite è sfociata nell'omicidio. "Raramente ho visto tanta ferocia. Un corpo straziato in tante e diverse parti del corpo non si vede tutti i giorni" ha dichiarato il patologo forense Susanna Gamba che si occupa dell'esame autoptico. Alessandra si era trasferita a Castelnuovo Magra, ma era originaria di Malacaragonis, cittadina sarda. L'intero comune è in lutto e si è stretto attorno alla famiglia della ragazza, molto conosciuta.

570 CONDIVISIONI
Agguato a Lecce, spari mentre preleva al Bancomat: uomo ucciso davanti alla moglie
Agguato a Lecce, spari mentre preleva al Bancomat: uomo ucciso davanti alla moglie
258 di Videonews
Lecce, ex direttore di banca ucciso davanti alla moglie mentre preleva al Bancomat. C'è un fermo
Lecce, ex direttore di banca ucciso davanti alla moglie mentre preleva al Bancomat. C'è un fermo
Agguato a Lecce, spari mentre preleva al Bancomat: ex direttore di banca ucciso davanti alla moglie
Agguato a Lecce, spari mentre preleva al Bancomat: ex direttore di banca ucciso davanti alla moglie
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni