18 Febbraio 2022
08:23

Canada, arrestata la leader dei camionisti no vax che hanno assaltato Ottawa

Tamara Lich, 47 anni, è una delle figure chiave del Freedom Convoy. Ha raccolto con la causa no vax milioni di dollari. I camionisti hanno comunque fatto sapere che, nonostante gli arresti, manterranno le proprio posizioni.
A cura di Biagio Chiariello

La polizia di Ottawa, in Canada, ha arrestato due leader dei manifestanti che da giorni occupano le strade della città per protestare contro le restrizioni del Covid. I provvedimenti sono stati eseguiti sulla base dei nuovi poteri emergenziali di cui si è dotato l'esecutivo del premier Justin Trudeau, dopo che nella capitale era stato peraltro dichiarato lo stato d’emergenza per il continuo assedio di camion e trattori.

Chi è Tamara Lich

Tra gli arrestati c'è Tamara Lich, 47anni, una delle figure di spicco del "convoglio della libertà", oltre che portavoce del movimento. "Siamo qui per amore delle nostre famiglie" aveva detto durante la prima conferenza stampa ufficiale del Freedom Convoy, il 3 febbraio scorso. Ex istruttrice di fitness ed ex dipendente dell’industria petrolifera, leader del movimento Wexit, che punta all’indipendenza delle province occidentali del Canada, aveva promosso una raccolta su GoFundMe che, prima di essere cancellata forzatamente dal sito, ha incassato oltre 10 milioni di dollari.

I camionisti canadesi non si fermano

Intanto le autorità hanno messo in guardia gli autotrasportatori, che hanno comunque mantenuto le loro posizioni nonostante i due arresti.  "Siamo pronti a intervenire per espellere i manifestanti illegali dalle strade", avverte Steve Bell, il capo della polizia di Ottawa.  Ieri Trudeau è tornato a difendere la decisione di invocare per la prima volta nella storia del Canada lo stato di emergenza, previsto dall'ordinamento statale nell'eventualità di minacce "straordinarie" alla sicurezza nazionale. Secondo il primo ministro, i manifestanti costituiscono "una minaccia alla nostra economia e alle relazioni con i nostri partner commerciali. Sono una minaccia per la sicurezza pubblica".

Dalle armi ai premi in bitcoin, denunciati due leader del gruppo No vax 'Guerrieri ViVi'
Dalle armi ai premi in bitcoin, denunciati due leader del gruppo No vax 'Guerrieri ViVi'
Sequestrate armi da fuoco durante la perquisizione a carico dei leader No vax dei 'Guerrieri ViVi'
Sequestrate armi da fuoco durante la perquisizione a carico dei leader No vax dei 'Guerrieri ViVi'
834 di MatSpa
Zan a Fanpage.it:
Zan a Fanpage.it: "Al governo c'è destra pericolosa, temo si accaniranno su diritti civili"
181.714 di Politica
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni