930 CONDIVISIONI
10 Novembre 2021
22:08

Avvistato un bolide luminoso e poi il forte boato: una meteora infiamma i cieli del Salento

Un bolide luminoso ha sconvolto per qualche attimo i cieli del Salento. Dopo il passaggio della scia luminosa, i residenti hanno udito un forte boato. Si tratterebbe, secondo gli esperti, di una meteora. La Protezione Civile aspetta conferme del Centro Astronomico.
A cura di Gabriella Mazzeo
930 CONDIVISIONI
foto di repertorio
foto di repertorio

Una scia luminosa ha attraversato il cielo, poi un forte boato. Le segnalazioni sono partite da Trepuzzi e San Pietro Vernotico. Gli avvistamenti però arrivano da tutto il Salento. Tutte le persone che si stanno interrogando ora sui social dicono di aver visto la stessa scena: secondo alcuni si tratterebbe di un "bolide" che altro non sarebbe che una stella cadente o una meteora. Nel frattempo, la Protezione Civile Salento, interpellata sul tema, ha detto di essere in attesa di conferme dal Centro Astronomico. La comunicazione è arrivata dalla loro pagina Facebook ufficiale.

"Confermo l'avvistamento – scrive un utente tra i commenti -. A Lecce è avvenuto tutto dopo le 19. Il cielo è stato illuminato a giorno per pochi attimi". Il passaggio di una meteora è certamente raro, ben più delle stelle cadenti di dimensioni più piccole. Chi ha segnalato il fenomeno ha detto di aver visto prima una scia di colore verde e poi rosso. Un segnale, secondo gli esperti, della presenza di elementi chimici come il magnesio, l'ossigeno e l'azoto. La scia luminosa dalle colline si sarebbe diretta verso il mare per poi spegnersi. Infine è stato avvertito un boato e un tremore di pochi secondi dovuto, forse, all'onda d'urto della meteora nell'atmosfera. Altre segnalazioni stanno arrivando dalla Puglia, dalla Basilicata e dal Molise.

Un evento molto simile a quello segnalato nelle ultime ore provocò nel 2013 oltre 1000 feriti in Russia. L'avvistamento avvenne in pieno giorno con una pioggia di detriti e scie infuocate in cielo sugli Urali. I frammenti, secondo le autorità russe, caddero in un'area poco popolata ma centinaia di persone chiamarono i soccorsi per richiedere assistenza medica. Nel 2018, invece, a Fasano si era verificato un evento simile con un avvistamento altrettanto improvviso che non provocò fortunatamente alcun danno.

930 CONDIVISIONI
Previsioni meteo 28 dicembre, ancora instabilità al sud, ma da domani tornerà a splendere il sole
Previsioni meteo 28 dicembre, ancora instabilità al sud, ma da domani tornerà a splendere il sole
In fiamme appartamento a Firenze, all'interno persona morta carbonizzata
In fiamme appartamento a Firenze, all'interno persona morta carbonizzata
Allerta meteo domani 29 dicembre per venti forti e di burrasca: l’elenco delle Regioni a rischio
Allerta meteo domani 29 dicembre per venti forti e di burrasca: l’elenco delle Regioni a rischio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni