Una gara podistica in alta montagna si è trasformata in tragedia nelle scorse ore in Alto Adige. Una atleta è morta dopo essere stata colpita improvvisamente da un fulmine mentre era impegnata in una gara di corsa in montagna di 121 chilometri con partenza e arrivo a Bolzano. La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di oggi sabato 27 luglio, intorno alle 19.15, in val Sarentino. La vittima è una donna che stava partecipando all'edizione 2019 della  Suedtirol Ultra Skyrace, una  gara di corsa estrema in montagna lungo l'alta via “Hufeisentour” nelle Alpi Sarentine che si tiene da sei anni. Come comunicano dalla Centrale provinciale emergenza di Bolzano, che ha coordinato i soccorsi, l'incidente si è verificato nei pressi del lago di San Pankrazio, sopra Campolasta, a circa 2.100 metri di quota.

Tutto si sarebbe consumato i pochi istanti mentre in zona imperversava un violento temporale. Dopo l'allarme lanciato dagli altri atleti e dagli organizzatori della corsa, sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino con l'elisoccorso Pelikan 1 che hanno provveduto a praticare le manovre di primo soccorso all'atleta prima di trasportarla d'urgenza in ospedale con l'elisoccorso. Ogni sforzo per salvarla però si è rivelato inutile. La donna è morta poco dopo il suo arrivo al pronto soccorso dell'ospedale di Bolzano.

Atleta sfiorato da fulmine in Val Susa: illeso

Un incidente analogo si era verificato poche ore prima sempre durante una gara di corsa in montagna ma in Piemonte. Un atleta impegnato in una gara podistica in Valle di Susa, in provincia di Torino, è stato sfiorato da un fulmine che è caduto a pochi metri da lui scaraventandolo a terra con forza. L'uomo è stato immediatamente soccorso in stato di shock ma fortunatamente non ha riportato lesioni. L'onda d'urto del fulmine infatti lo ha stordito ma non ferito. Trasportato in elisoccorso in Valle di Susa per precauzione, ha rifiutato le cure e si è allontanato autonomamente. L'uomo, un cittadino  spagnolo, stava partecipando ad un'altra gara di skyrunning sul Rocciamelone. In questo caso gli atleti che competono devono affrontare 3038 m di dislivello in salita in 9,7 chilometri di percorso.