È stata picchiata e presa in calci in strada e non ha denunciato il suo aggressore, ma a identificarlo, filmando l'aggressione, ci ha pensato un privato cittadino che ha ripreso la scena e caricato il video su Facebook. È accaduto ad Andria, in Puglia, a pochi passi dall'ospedale dove la giovanissima vittima ha scelto di non andare per farsi medicare. Nel video, diffuso da alcune emittenti locali tra cui ‘Telesveva', mostra tre persone, due ragazze tra cui la vittima e un ragazzo, l'aggressore. Nei fotogrammi ripresi dal cellulare, si vede l'uomo avanzare colpendo la ragazza a schiaffi e calci e lei, invece, indietreggiare verso una macchina, mentre l'altra giovane li segue senza intervenire. Il video mostra una piazza vuota, tuttavia, sebbene fosse tardi, nessun altro è intervenuto in quel momento, nemmeno con una semplice chiamata alle forze dell'ordine.

Il video che riprende un episodio di alcuni giorni fa è stato caricato sui social network per di sensibilizzare l'opinione pubblica contro la violenza di genere, ma anche per identificare il violento, che è stato raggiunto dalla Polizia di Stato qualche giorno fa. Il giovane, stando a quanto riportano fonti locali, sarebbe già noto alle forze dell'ordine per precedenti di furto, un curriculum criminale che avrebbe contribuito a dissuadere la ragazza dal denunciarlo. Secondo la stampa locale la Polizia, peraltro, sarebbe in possesso di altre immagini ancora più incriminanti. La vittima, 19 anni, anche lei identificata, nonostante il clamore mediatico è rimasta ferma nella sua decisione di non denunciare.