È finita la caccia all'uomo per il killer di Sebastiano Greco, il quarantaduenne di Lentini (Siracusa), ucciso a colpi di pistola sabato scorso in via delle Spighe, nel comune del Siracusano. Mentre sono ancora in corso le ricerche del complice, i carabinieri hanno identificato uno dei due killer che hanno sparato a Greco, all’interno di un panificio lo scorso sabato 10 ottobre.

Secondo la ricostruzione dei testimoni erano in due in via delle Spighe e dopo aver sparato al loro obiettivo si sono dati alla fuga impossessandosi della macchina di un malcapitato automobilista fermato per strada. L'uomo è stato ferito a colpi di pistola al polpaccio, poi i due si sono messi in auto per allontanarsi dal luogo del delitto. Durante la fuga i killer hanno cambiato veicolo, abbandonando l'auto rubata per impossessarsi di un'altra, questa volta sottratta a una donna che non ha opposto resistenza.

Non si esclude che l'intento omicida possa essere scattato dopo una violenta discussione tra la vittima e uno dei killer. Allontatosi da via delle Spighe, dunque, il killer sarebbe tornato armato e in compagnia di un parente, per consumare il delitto. Dopo aver sparato al Greco i due si danno alla fuga mentre il ferito viene trasportato all’ospedale di Lentini, dove però muore poco dopo essere entrato all’interno del Pronto Soccorso. La caccia all'uomo è durata due giorni, fino al fermo di stamattina. Polizia e carabinieri sarebbero sulle tracce dell'altro uomo.