Via dall'Afghanistan e stop al programma F35: il Movimento 5 Stelle prova a rompere lo stallo politico (in cui pure sembra finito dopo i primi intoppi e qualche problema di carattere organizzativo) con le prime proposte concrete. Nulla di ufficiale per il momento, ma, stando all'annuncio fatto in Commissione Esteri dai deputati del Movimento 5 Stelle (che vede la partecipazione, tra gli altri di Daniele Del Grosso, Alessandro Di Battista e Marta Grande), si tratterebbe di attendere solo pochi giorni per la presentazione formale delle due mozioni. Nella prima si chiederebbe il ritiro delle truppe italiane dall'Afghanistan (a questo punto, è ipotizzabile la rinuncia anche ai compiti di "aiuto nella formazione delle forze di polizia locale" che attualmente svolgono i nostri militari), con tanto di verifica sui costi effettivi delle operazioni (solo pochi mesi fa il Parlamento ha votato il rifinanziamento della missione). Mentre con la seconda mozione si intenderebbe bloccare completamente la spesa per gli F35, finita al centro delle polemiche anche in campagna elettorale. Su questo punto sembra poterci essere un'ampia convergenza con il centrosinistra e con altri gruppi (Lega Nord), anche se resta poco chiaro il quadro in cui potrebbero essere inserite simili richieste (ed il percorso che seguiranno).