92 CONDIVISIONI

Lewis Hamilton, l’antieroe della Formula 1: perché abbiamo bisogno dei suoi look iconici

Lewis Hamilton è un’icona di stile, ma nel mondo dello sport sono ancora troppo pochi gli sportivi che superano vecchi stereotipi legati alla mascolinità tossica.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Arianna Colzi
92 CONDIVISIONI
Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Il campionato di Formula 1 si è concluso questo weekend e, nonostante la vittoria sia andata a Max Verstappen, Lewis Hamilton, pilota della Mercedes, ha trionfato con i suoi look impeccabili. Il 38enne britannico, vincitore di 7 titoli mondiali, è una vera icona di stile: dai red carpet alle sfilate, fino ai paddock delle gare, il campione è sempre super cool. Tuttavia, non sono mancati, in un mondo maschile e maschilista come quello dei motori, anche i detrattori della sua passione per la moda.

Lewis Hamilton indossa una tuta firmata Versace
Lewis Hamilton indossa una tuta firmata Versace

Dalle paillettes ai glitter, Lewis Hamilton è lo sportivo più cool

Personalità istrionica e fuoriclasse in pista, Lewis Hamilton è uno degli sportivi più cool di sempre. I suoi outfit, tra un Gran Premio e l'altro, sono i più fotografati per via del suo stile che lo ha reso un'icona pop. I riferimenti spaziano dallo streetwear alla cultura hip-hop e rap. D'altronde è stato proprio Hamilton che, nel 2020, ha rivelato di aver collaborato con Christina Aguilera nel brano Pipe sotto lo pseudonimo del rapper XNDA. Il campione, dunque, non ha paura di cimentarsi con mondi diversi, approcciandosi anche alla moda come un universo attraverso cui poter esprimere il suo carattere deciso.

Hamilton nel paddock di una gara in un look Burberry
Hamilton nel paddock di una gara in un look Burberry

La sua figura è entrata nell'immaginario collettivo grazie allo sport, ma i suoi rasta raccolti in una piccola coda sono ormai riconoscibili a chiunque. Il pilota usa la sua immagine pubblica anche per sovvertire i troppi stereotipi che sono legati al mondo dello sport, soprattutto quello dei motori: un universo modellato sull'utopia degli "uomini veri", un concetto patriarcale unilaterale, condiviso da sportivi e fan. Numerose sono state le critiche e le battute che gli sono state riservate dalla stampa di settore e dagli addetti ai lavori: un panorama di stroncature volto solo a sminuire la presunta virilità, un concetto ormai decisamente novecentesco. Lo scorso maggio proprio un collega di Hamilton, l'ex pilota di MotoGp Casey Stoner, aveva attaccato sui social il campione inglese per via della tracksuit viola con paillettes di Rick Owens indossata a Miami. "Sei semplicemente ridicolo", aveva scritto su X, generando la rabbia dei fan di Hamilton.

La tuta viola di Rick Owens indossata da Hamilton
La tuta viola di Rick Owens indossata da Hamilton

Il 7 volte campione, però, non ha mai avuto alcun timore nell'utilizzare colori, texture e forme che non appartengono alla tradizionale moda maschile, dando vita a uno stile genderless molto prima che la moda senza genere diventasse di tendenza. Per questo Lewis Hamilton è amato tantissimo dai giovani della Generazione Z, che in lui vedono un modello non solo sportivo ma anche di stile.

Lewis Hamilton in Burberry al Gran Premio a Las Vegas
Lewis Hamilton in Burberry al Gran Premio a Las Vegas

Sono rimasti iconici il bomber e i pantaloni argento glitterati coordinati Burberry indossati per l'arrivo al Gran Premio di Las Vegas. Nel 2022, poi, Hamilton è stato volto di PinkPP di Valentino, la collezione interamente rosa disegnata da Pierpaolo Piccioli. Il pilota ha commentato su Instagram con un "ho sempre saputo che sarei stato bene con questo colore" che ha zittito tutti i suoi detrattori. Non sono mancate anche le sue apparizioni durante la settimana della moda maschile, da Versace a Louis Vuitton, un'altra Maison di cui è volto.

Lewis Hamilton per Valentino
Lewis Hamilton per Valentino

Abbiamo bisogno di sportivi come Hamilton

Pur essendo un maschio privilegiato, Hamilton sembra sfruttare la sua posizione per ribaltare schemi culturali davvero troppo antiquati. Il mondo dello sport, dal calcio alla Formula 1, sembra ancora troppo diffidente nei confronti della moda, considerata non come un mezzo per esprimere la propria indole, ma come un insieme di frivolezze legate al femminile.

Lewis Hamilton alla sfilata di Louis Vuitton
Lewis Hamilton alla sfilata di Louis Vuitton

Se nel mondo dell'intrattenimento, artisti come Mahmood, Blanco o, a livello internazionale, Justin Bieber, Harry Styles e tanti alti sono celebri anche per il loro stile genderless, sradicare i canoni nel mondo dello sport è ancora più complesso. Per questo abbiamo bisogno di più figure come Hamilton negli ambiti ancora troppo legati a stereotipi che chiede di essere superati.

Lewis Hamilton in Zegna
Lewis Hamilton in Zegna
92 CONDIVISIONI
Lewis Hamilton veste rosso: gli indizi dell'amore per la Ferrari nei look del pilota
Lewis Hamilton veste rosso: gli indizi dell'amore per la Ferrari nei look del pilota
Cecilia Rodriguez in divisa da liceale e treccine: replica l'iconico look di Britney Spears
Cecilia Rodriguez in divisa da liceale e treccine: replica l'iconico look di Britney Spears
Britney Spears torna nel 2000: con la tuta rossa ricrea il look di un iconico video
Britney Spears torna nel 2000: con la tuta rossa ricrea il look di un iconico video
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni