1.899 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

La trasformazione di Alessandra Amoroso: capelli mossi e abiti neri, perché ha cambiato immagine

A Sanremo 2024 è apparsa evidente la trasformazione di Alessandra Amoroso, che è tornata all’Ariston con uno stile nuovo.
A cura di Giusy Dente
1.899 CONDIVISIONI
Alessandra Amoroso nel 2018 e nel 2024
Alessandra Amoroso nel 2018 e nel 2024

Nel momento in cui è salita sul palco dell'Ariston per esibirsi, è stato impossibile non notare il cambiamento di Alessandra Amoroso rispetto al passato. La cantante quest'anno ha debuttato alla gara canora: in passato aveva preso più volte parte alla kermesse, ma sempre e solo come ospite. Sfogliano le foto di quegli anni appare diversa, sul fronte del look. Anche lei ha rinnovato la propria immagine, rendendola più allineata alla sua crescita di donna e di artista. Insomma, il suo stile si è evoluto con lei, come è giusto che sia. Nel suo caso, potrebbe aver influito il difficile anno che si è lasciata alle spalle, un momento di sconforto che è stato da spunto proprio per il suo brano sanremese Fino a qui e di cui ha parlato in conferenza stampa, tra le lacrime. Superato quel baratro, è rinata più forte di prima e con nuove consapevolezze.

Alessandra Amoroso nel 2019
Alessandra Amoroso nel 2019

Perché Alessandra Amoroso ha cambiato stile

Quest'anno Alessandra Amoroso si è sentita pronta per il grande passo: il Festival di Sanremo, a cui mai aveva partecipato in qualità di cantante in gara. Forse quanto accaduto in questi anni le è servito per prendere la spinta decisiva, verso questo importante passo della sua carriera. La cantante, infatti, proprio nella conferenza stampa prima del debutto all'Ariston, ha parlato di un momento buio vissuto di recente. È stata al centro di numerose critiche e polemiche, dopo un episodio che ha fatto il giro dei social: il rifiuto di firmare un autografo a un fan.

Alessandra Amoroso nel 2021
Alessandra Amoroso nel 2021

La situazione, però, è degenerata e le parole nei suoi confronti si sono fatte sempre più pesanti, delle vere e proprie offese cariche di odio. Ha letto quei messaggi in conferenza stampa, tra le lacrime, messaggi che l'hanno profondamente ferita e l'hanno spinta a scappare lontano. Ha trascorso molto tempo in Colombia, per ritrovare se stessa, un equilibrio; poi la chiamata di Amadeus e il resto è storia.

Alessandra Amoroso nel 2021
Alessandra Amoroso nel 2021

Dai capelli ai vestiti, l'evoluzione di Alessandra Amoroso

Il caschetto con la frangia è stato per molto tempo l'acconciatura iconica di Alessandra Amoroso, fedelissima a questo taglio di capelli molto rigoroso e simmetrico. A Sanremo 2024 l'abbiamo ritrovata molto diversa, con una chioma più morbida e voluminosa che ha lasciato posto poi, in finale, addirittura a delle lunghe extension. Ma la trasformazione portata all'Ariston è stata evidente anche sul fronte dei look.

Alessandra Amoroso in Monot
Alessandra Amoroso in Monot

Quest'anno la cantante ha puntato su look firmati Roberto Cavalli by Fausto Puglisi e Monot, le due Maison che l'hanno accompagnata dalla prima all'ultima serata. Sul palco ha sfoggiato sempre creazioni total black, eleggendo il nero a filo conduttore dei suoi outfit (una scelta condivisa con molti altri colleghi). Il debutto è stato con un vestito strapless abbinato a guanti coordinati da diva.

Alessandra Amoroso in Roberto Cavalli by Fausto Puglisi a Sanremo 2024
Alessandra Amoroso in Roberto Cavalli by Fausto Puglisi a Sanremo 2024

Poi è stata la volta di uno scintillante coordinato di paillettes ("copiato" a Taylor Swift), poi ha sfoggiato una creazione impreziosita da cut out, un altro abito con due maxi spacchi e infine uno con scollatura all'americana e schiena nuda. Insomma, la cantante sul palco ha portato una nuova versione di sé, una donna più forte delle offese ricevute e pronta ad andare avanti con sguardo fiero.

Alessandra Amoroso alla Milano Fashion Week
Alessandra Amoroso alla Milano Fashion Week

Alessandra Amoroso da Sanremo alle sfilate

Alessandra Amoroso ha confermato la sua predilezione per il total black alla Milano Fashion Week: è stata ospite di un appuntamento con cui si è sentita di certo molto in sintonia, ossia la sfilata di Roberto Cavalli. La collezione Marbleous disegnata da Fausto Puglisi è, come l'ha definita il Direttore Creativo, un'ode alla metamorfosi, all'evoluzione costante, al cambiamento. Alessandra Amoroso ne è l'emblema: con instancabile determinazione ha cercato sempre la versione migliore di sé, senza soccombere del tutto alla cattiveria altrui, ma rinascendo più forte di prima e pronta a un nuovo inizio.

1.899 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views