20 Agosto 2021
10:51

Paire è tornato, il suo segreto è la felicità: “Ora posso andare al fast food”

Benoit Paire a Cincinnati si è reso protagonista finora di un super torneo conquistando i quarti di finale dopo aver battuto anche Isner. Il tennista francese che non vinceva 3 match di fila dal gennaio 2020, sembra aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori. In un’intervista ha spiegato i motivi della sua rinascita.
A cura di Marco Beltrami

Benoit Paire non vinceva 3 partite di fila dal gennaio 2020. Il francese è tornato ad essere un "giocatore vero", dopo un 2021 in cui ha conquistato la scena più per i match giocati con svogliatezza e per alcuni atteggiamenti sopra le righe dentro e fuori dal campo. Dopo la vittoria con Isner, giustiziere di Sinner, che gli ha permesso per la seconda volta in carriera di raggiungere i quarti di finale di un Masters 1000, il giocatore transalpino si è dimostrato raggiante. Cosa è successo a Paire? Come è riuscito a ritrovare lo smalto dei tempi migliori?

Nella sua intervista dopo il match vinto contro l'americano, Benoit Paire ha dichiarato di essersi messo alle spalle forse iil periodo buio legato alle difficoltà di vivere e giocare con le restrizioni legate all'emergenza pandemica. Più volte in passato il transalpino ha dichiarato di non avere stimoli a giocare senza pubblico o a preparare i tornei nelle "bolle". Ora con la situazione tornata parzialmente alla normalità tutto è più facile per Benoit che ha dichiarato: "È stata dura per me per un anno e mezzo con la situazione COVID. Non mi divertivo, non mi divertivo a giocare a tennis, a giocare in uno stadio vuoto, a giocare in una bolla tutta la settimana".

Ora tutto è cambiato per il francese che può godersi sia la sua vita privata, che i match tornando a dare spettacolo in campo. A tal proposito il numero 50 Atp ha raccontato tutta la sua felicità: "Mi diverto molto a poter giocare di nuovo con il pubblico, a tornare su un circuito normale. Posso uscire di nuovo per strada, andare nei miei fast food preferiti! Posso tornare ad avere una vita normale, che amo. Questo si sente nei risultati. Sono felice di essere nei ‘quartieri', la prima volta in un torneo come questo dal 2013. Ed è stato anche il primo in tanti anni che ho battuto un top 10, Shapovalov. Questa è felicità! Sono felice di essere qui, di aver trovato le mie scarpe da ginnastica, il mio buon umore e la mia gioia in campo!

Sinner e Musetti incantano al Masters 1000 di Madrid: vittoria e qualificazione agli ottavi
Sinner e Musetti incantano al Masters 1000 di Madrid: vittoria e qualificazione agli ottavi
L'infortunio di Musetti è più grave del previsto: salta gli Internazionali d'Italia
L'infortunio di Musetti è più grave del previsto: salta gli Internazionali d'Italia
Gli urlano di tutto dalle tribune, Djokovic si dichiara all'Italia: "Ti amo Roma"
Gli urlano di tutto dalle tribune, Djokovic si dichiara all'Italia: "Ti amo Roma"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni