Troppo forte Stefanos Tsitsipas. Il tennista greco dopo aver vinto la scorsa settimana il torneo di Montecarlo si è qualificato per la finale del 500 di Barcellona. Il numero 5 del mondo ha regolato Jannik Sinner in due set. L'altoatesino perde in semifinale dunque ma può ritenersi soddisfatto e da lunedì sarà numero 16 al mondo. Tsitsipas in finale se la vedrà con Nadal che ha sconfitto Carreno (6-3, 6-2).

Spettacolo a Barcellona

Come previsto la partita è veloce, bella e molto equilibrata. Tsitsipas per due volte si porta sullo 0-30 sul servizio Sinner che però non si perde d'animo e tiene la battuta. Jannik ha rammarico invece per due opportunità di break non sfruttate in avvio di partita, con un punto vinto da ‘circoletto rosso'. Il greco è giocatore di valore, sarà un giorno, non lontano, numero uno, e prova a variare il gioco il più possibile, ma nonostante il talento si trova di fronte un ragazzo pronto e che risponde colpo su colpo. Nel settimo gioco, che è quello cruciale secondo gli americani, Sinner prova a mettersi avanti, ci riesce, ma dallo 0-30 è show del numero 5 al mondo che si porta sul 4-3 e poco dopo ottiene anche il break che decide la prima partita, Tsitsipas se la aggiudica 6-3.

Tsitsipas in finale a Barcellona contro Nadal

Sinner per larghi tratti riesce a essere un muro, la sua tattica si contrappone a quella di Tsitsipas che ha una larga varietà di colpi e cerca di rompere il gioco dell'altoatesino che con flemma non si scompone e cerca di rimanere sempre a ruota. Il quarto game è determinante. Jannik si procura due palle break, ma non le capitalizza e come accaduto nel primo set nel gioco seguente perde il servizio. L'arrembante Tsitsipas sembra anzi è padrone totale del match e nonostante qualche leggero pericolo porta a casa l'incontro e si qualifica per la finale di Barcellona, in cui affronterà Nadal.