Stefanos Tsitsipas ha vinto il torneo di Montecarlo. Il tennista greco questa volta, a differenza di Miami, la grande occasione l'ha sfruttata e dopo le uscite di scena di Djokovic e Nadal ha capito di poter vincere nel Principato il primo torneo 1000 della sua carriera. In finale il talentuoso giocatore greco ha sconfitto in due set Andrey Rublev, giustiziere di Nadal.

Finale senza storia, Tsitsipas vince in due set

Non è stata una finale memorabile, ma per il greco ciò che contava era vincere. Doppio 6-3 rifilato a Rublev e primo torneo Masters 1000 per Tsitsipas, giocatore di grande talento che ha tutte le carte in regola per diventare il dominatore del tennis mondiale. Rublev è un ottimo giocatore, ma è arrivato stanco e forse era un po' teso. Tsitsipas che qualche partita importante l'ha già giocata nella sua pur giovane carriera – ha vinto le ATP Finals nel 2019 e disputato tre semifinali Slam – ha gestito meglio la finale e ha chiuso una settimana splendida in cui non ha lasciato scampo a nessun avversario. Il ventiduenne ha vinto il torneo senza perdere nemmeno un set, ha sconfitto in ordine Karatsev, Garin, Davidovich e Evans prima di Rublev, che comunque può essere soddisfatto perché ha disputato un grande torneo.

Tsitsipas è il numero 1 della ATP Race

Un altro giocatore nato in un paese del mediterraneo vince Montecarlo, Tsitsipas succede infatti a Nadal, che ne ha vinti 11 di tornei a Monaco, e a Fognini, campione due anni fa, lo scorso anno non si è giocato. Il greco con questo successo diventa il numero 1 della Race, la classifica che considera solo i risultati dell'anno solare. E Rublev sale al numero due. Un messaggio chiaro e tondo inviato a Djokovic, il numero uno del Ranking tradizionale, ma anche a Nadal e Federer. Nuovo vento soffia sul tennis mondiale.