276 CONDIVISIONI
24 Settembre 2022
11:25

Il pianto irrefrenabile di Federer per la dedica a Mirka: la meritata celebrazione di una grande donna

Roger Federer nel discorso d’addio al tennis ha regalato delle parole meravigliose alla moglie Mirka, che lo ha supportato per tutta la carriera: “Sei fantastica, grazie”.
A cura di Alessio Morra
276 CONDIVISIONI

Roger Federer ha lasciato il tennis professionistico, ha giocato l'ultima partita della sua carriera in doppio nella Laver Cup. Una partita che è già storia di questo sport. Grande tristezza per tutti, compreso l'inconsolabile Nadal, partner nell'ultimo passo da pro che non è riuscito a smettere di piangere quando l'incontro è terminato. Federer ha ricevuto omaggi da ogni angolo del mondo, gli sono stati tributati prima dell'incontro e soprattutto dopo quando ha avuto modo di incontrare anche i suoi genitori e Mirka, la sua dolce metà, e a lei ha regalato delle parole meravigliose. D'altronde, spesso si è detto che senza Mirka non sarebbe esistito Roger Federer.

La storia del loro amore è nota. Mirka Vavrinec era una tennista, si conobbero ai Giochi Olimpici di Sydney, era il 2000. La scintilla è scoccata e hanno iniziato la loro vita di coppia. Lei è sempre stata fondamentale nella vita di Roger, che ha trovato tranquillità e sostegno in una donna intelligente, che avendo fatto anche la tennista sapeva bene cosa passava nella testa di Federer nelle settimane dei tornei dello Slam o alla vigilia di una finale importante, contro Djokovic o Nadal.

Non a caso uno dei momenti più struggenti e toccanti della serata d'addio di Roger nella Laver Cup di Londra è stato proprio quello dell'abbraccio tra Federer e Mirka, che ha omaggiato anche con delle meravigliose parole. Il tennista ha preso il microfono e guardando la moglie ha detto: "Sei fantastica. Avresti potuto fermarmi, anni fa, ma non l'hai fatto e mi hai permesso di continuare a giocare. Grazie".

L’abbraccio meraviglioso tra Roger e Mirka.
L’abbraccio meraviglioso tra Roger e Mirka.

Essere al fianco di un campione non è semplice. Il tennis è uno sport meraviglioso, ma logorante, bisogna vincere ogni punto e ogni scambio è faticoso, soprattutto quando c'è un big da affrontare (e questa generazione ne è piena). Federer se fosse stato aiutato dal fisico non si sarebbe ritirato in questo 2022. L'addio è arrivato dopo un lungo calvario, perché Roger di operazioni ne ha dovute subire parecchie, negli ultimi tre anni ha giocato davvero poche partite. Mirka è stata determinante tanto per i successi del passato – 20 titoli Slam (primo in assoluto nel raggiungere quella cifra) 103 titoli ATP e 310 settimana in vetta – tanto nel momento dell'addio al tennis.

Ridurre Mirka Vavrinec al ruolo di moglie, madre e manager di Federer è sempre stato riduttivo. Se doveva scegliere un momento per rendere merito alla sua compagna di vita e per far capire al mondo quanto è stata importante per lui Mirka non poteva scegliere evento migliore. Forse è stata questa la miglior volée di Federer.

276 CONDIVISIONI
Berrettini infortunato, salta la Coppa Davis ma non lascia sola l'Italia:
Berrettini infortunato, salta la Coppa Davis ma non lascia sola l'Italia: "Sarò con la squadra"
Atp finals 2022 Torino: programma e quando si gioca la finale
Atp finals 2022 Torino: programma e quando si gioca la finale
Il russo Rublev osannato alle ATP Finals: messaggio a Putin in diretta TV dall'Italia
Il russo Rublev osannato alle ATP Finals: messaggio a Putin in diretta TV dall'Italia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni