18 Ottobre 2021
13:54

Fognini critica Sinner: “Ha fatto un grave errore, doveva disputare le Olimpiadi”

Fabio Fognini in una lunga intervista ha parlato del suo futuro, che sarà ancora nel mondo del tennis: “Non ho molti anni ancora, ma mi vedo ancora giocatore, il mio livello di gioco è buono”, ma ha anche punzecchiato Jannik Sinner, che la scorsa estate decise di saltare le Olimpiadi: “Nella mia carriera ho spesso sbagliato e, quando ho sbagliato, ho sempre fatto ‘mea culpa’, però ho sempre detto ciò che penso, nel bene e nel male. Per me Sinner ha sbagliato a non andare alle Olimpiadi”.
A cura di Alessio Morra

Il tennis italiano sta vivendo un'altra annata straordinaria. Berrettini si è qualificato per le ATP Finals e soprattutto ha giocato la finale di Wimbledon, Sinner si è imposto in tre tornei e cerca un posto pure lui per Torino, Camila Giorgi la scorsa estate ha vinto l'Open del Canada, e sono arrivati tanti altri grandi risultati, come anche quelli ottenuti da Sonego. L'unico torneo in cui gli azzurri non hanno brillato è stato quello olimpico. C'erano tante speranze, ma poi hanno dato forfait per motivi differenti prima Jannik Sinner e poi Matteo Berrettini. Fognini invece a Tokyo è volato, ha perso al terzo turno con Medvedev ma non ha potuto disputare il torneo di doppio a causa della rinuncia di Berrettini. Quella mancata partecipazione gli ha fatto male e ha avuto modo di dirlo, non è piaciuto invece a Fognini la rinuncia di Sinner, che ha snobbato i Giochi per inseguire il posto al Masters di fine anno, scelta tecnicamente poi giusta perché in estate ha vinto il 500 di Washington.

In una lunga intervista concessa a RTL 102.5, il tennista italiano ha lanciato una stilettata a Sinner dicendo: "Nella mia carriera ho spesso sbagliato e, quando ho sbagliato, ho sempre fatto ‘mea culpa', però ho sempre detto ciò che penso, nel bene e nel male. Per me Sinner ha sbagliato a non andare alle Olimpiadi. Poi ognuno fa le sue scelte e deve subirne le conseguenze. Non sta a me dire se ha sbagliato, lui sicuramente ha alle spalle un team di valore che gli ha consigliato di agire così e lui ha fatto così".

A 34 anni Fognini sa benissimo di non avere molti anni di carriera davanti a sé, ma ha tanta voglia di giocare e negli ultimi tornei disputati ha avuto la conferma di poter competere con i migliori, a Indian Wells è stato sconfitto sul filo dal numero 3 ATP Tsitsipas: "Mi vedo ancora giocatore a tennis. Ho avuto la conferma in America che il mio livello di gioco c'è, sto bene fisicamente e posso giocare. Il ranking non è più un obiettivo principale. I risultati mi tengono il fuoco dentro acceso, perché so che posso farlo anch'io. A livello di ranking e risultati non ho obiettivi, ma ancora tanta voglia di rimettermi in gioco e di fare un bel risultato prima di salutarvi. C'è ancora la stagione da concludere e poi ci si preparerà per l'Australia".

Italia-Croazia di Coppa Davis in diretta: il doppio Fognini-Sinner per conquistare la semifinale
Italia-Croazia di Coppa Davis in diretta: il doppio Fognini-Sinner per conquistare la semifinale
Coppa Davis, Fognini-Sinner si arrendono a Mektic-Pavic in due set: Italia, addio semifinale
Coppa Davis, Fognini-Sinner si arrendono a Mektic-Pavic in due set: Italia, addio semifinale
La partita di Sinner è inutile: colpa di un errore degli organizzatori delle ATP Finals
La partita di Sinner è inutile: colpa di un errore degli organizzatori delle ATP Finals
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni