7.171 CONDIVISIONI
Torneo di Wimbledon 2021
12 Luglio 2021
17:40

Berrettini da Mattarella: “Continuerò a portare il tennis nelle case degli italiani”

Matteo Berrettini dopo la finale raggiunta a Wimbledon è stato ricevuto, con la Nazionale campione d’Europa, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Emozione infinita per il tennista italiano che guarda al futuro con grande fiducia, con l’obiettivo di raggiungere altri risultati eccezionali.
A cura di Marco Beltrami
7.171 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Torneo di Wimbledon 2021

Matteo Berrettini ha partecipato alla domenica "bestiale" e indimenticabile dello sport italiano culminata nel trionfo della Nazionale italiana agli Europei. Il tennista azzurro ha raggiunto la finale di Wimbledon, dove è stato battuto da un gigante come Novak Djokovic, costretto agli straordinari. Anche Berrettini insieme alla squadra di Mancini, con cui ha festeggiato già ieri sera a Wembley, è stato ricevuto dal presidente della Repubblica Mattarella al Quirinale.

Ieri sera ha raggiunto gli azzurri a Wembley prima soffrendo sugli spalti e poi celebrando con la squadra di Mancini il trionfo sull'Inghilterra. Matteo Berrettini primo italiano a raggiungere una finale a Wimbledon, si è recato oggi dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale, con il quale ha scambiato anche qualche parola già in terra inglese. Intercettato anche dai microfoni di Fanpage.it, Berrettini ha provato a raccontare le emozioni delle ultime ore: "Peccato per la sconfitta ma spero che arriveranno altre occasioni. Le sensazioni che ho provato vicino a Mattarella? Bellissima esperienza, non avevo mai visto una partita così importante della Nazionale dal vivo, poi vicino alla Vezzali, al presidente è stata un’emozione grandissima. Abbiamo vinto ai rigori e meglio di così non potevo chiedere. Peccato che non sia arrivata la mia vittoria, ma è stata comunque una domenica importante".

E come dichiarato anche nell'immediato post-match della finale di Wimbledon, Berrettini si è confermato ottimista per il prosieguo della sua carriera. Il tutto con la speranza di far esultare ancora il popolo azzurro: "È stato bellissimo sia per me che per tutti i ragazzi che ci guardano da casa e il calcio è sempre stato il nostro sport, ma spero di aver portato il tennis nelle case degli italiani. Come ho detto dopo la premiazione, questo è solo l’inizio e spero che ci saranno tanti altri eventi così".

7.171 CONDIVISIONI
59 contenuti su questa storia
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
L'omaggio di Djokovic a Berrettini: "È un martello, mi ha lasciato i segni sulla pelle"
L'omaggio di Djokovic a Berrettini: "È un martello, mi ha lasciato i segni sulla pelle"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni