3.481 CONDIVISIONI
22 Febbraio 2022
11:33

Sofia Goggia a muso duro contro Ninna Quario: “Non merita parole, è stata offensiva e sgradevole”

Sofia Goggia ha risposto a Ninna Quario, madre di Federica Brignone, dopo le accuse a lei rivolte a seguito del recupero lampo dopo l’infortunio: “Non merita parole extra, è stato offensiva e sgradevole”.
A cura di Fabrizio Rinelli
3.481 CONDIVISIONI

Sofia Goggia torna a parlare delle recenti Olimpiadi invernali in cui la sciatrice bergamasca si è distinta vincendo un argento nella discesa libera femminile. Un'impresa per l'atleta azzurra che a Pechino si era presentata dopo essersi procurata una lesione parziale del legamento crociato del ginocchio sinistro e la microfrattura alla testa del perone, diagnosticati dopo la caduta della campionessa a Cortina. In soli 23 giorni, grazie a medici e fisioterapisti, è riuscita a rimettersi in piedi, tornare sugli sci e vincere una medaglia preziosissima per l'Italia.

Osannata in tutto il Paese, la Goggia però è stata fortemente criticata da Maria Rosa Quario (Ninna Quario ndr), ex azzurra di sci alpino che vanta 4 vittorie in Coppa del Mondo e un podio olimpico sfiorato per soli 3 centesimi a Lake Placid nel 1980 e madre di Federica Brignone, l'altra atleta azzurra il cui rapporto non proprio idilliaco con la Goggia è noto a tutti. Ninna Quario, oggi giornalista de ‘Il Giornale', in un'intervista a Radio Capital l'ha definita "egocentrica", spiegando che la bergamasca "gode nell'essere sempre al centro dell'attenzione e lo cerca da morire".

L'ex sciatrice milanese aveva parlato anche della Goggia atleta, sostenendo che "il suo infortunio non era così grave, perché è tornata dopo 23 giorni e se uno si rompe una gamba non credo possa tornare in pista dopo 23 giorni". Frasi pesanti, scritte proprio sulle colonne de ‘Il Giornale' che hanno fatto rumore scatenando forti polemiche e a cui la Goggia ha voluto rispondere una volta per tutte. La campionessa azzurra ha risposto alla madre di Federica Brignone nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni di RTL 102.5 nel corso del programma ‘Non Stop News'.

“La questione è stata sgradevole, però alla fine cerco di sorvolare – ha detto subito Sofia Goggia a tal proposito – Io, i dottori, anche gli stessi allenatori sapevano benissimo quale fosse la situazione". Poi la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Pechino entra proprio nel merito della questione: "Non ho bisogno di fomentare questa polemica che è stata molto sgradevole e penso anche offensiva non tanto nei miei confronti quanto nei confronti di gente qualificata, come i dottori della federazione, che agiscono per il bene degli atleti e di certo non vanno a sostenere il falso – tuona la bergamasca – È la prima volta che ne parlo chiaramente, è stato l’argomento di cui mi han chiesto appena atterrata a Malpensa e ho chiaramente glissato, non merita parole extra”.

La Goggia non ci sta e ribadisce il concetto fiondandosi completamente contro Ninna Quarto: “L’egocentrico penso che metta al centro dell’attenzione i propri problemi, lo sport ad alto livello implica una sorta di egoismo, perché l’atleta deve pensare a sé e ognuno di noi lo è per riuscire a conseguire un percorso personale che porterà a obiettivi desiderati – per poi concludere – Se c’è una persona che mi fa sempre le polemiche è sempre lei, chissà come mai”. Sofia Goggia spiega inoltre che l'infortunio che ha subito è stato molto grave: "Dopo essere atterrata sono andata a Milano a fare un check dal mio ortopedico e mi ha detto che quando ha preso in mano il mio ginocchio dopo Cortina e gli è venuto da svenire, perché era messo in condizioni pessime".

3.481 CONDIVISIONI
Tragedia nello sci di fondo: 19enne slovena muore investita da un camion mentre si allenava
Tragedia nello sci di fondo: 19enne slovena muore investita da un camion mentre si allenava
Enorme delusione per Larissa Iapichino: salta solo 6.60 ai Mondiali e fallisce l'accesso in finale
Enorme delusione per Larissa Iapichino: salta solo 6.60 ai Mondiali e fallisce l'accesso in finale
Musetti epico contro Alcaraz, che vittoria in finale ad Amburgo! È il suo primo trofeo ATP
Musetti epico contro Alcaraz, che vittoria in finale ad Amburgo! È il suo primo trofeo ATP
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni