26 Maggio 2021
20:43

L’AN Brescia vince gara 4 ed è campione d’Italia: interrotta l’egemonia della Pro Recco

In gara 4 l’AN Brescia ha battuto 11-10 la Pro Recco e ha interrotto l’egemonia della squadra liguri che durava da 14 campionati consecutivi. La società lombarda porta a casa il secondo tricolore della sua storia. In preda alla gioia capitan Presciutti ha affermato: “Adesso festeggiamo per tre giorni”.
A cura di Vito Lamorte

Cade l'egemonia della Pro Recco nella gara 4 della finale Scudetto della Serie A1 di pallanuoto: l‘AN Brescia ha battuto 11-10 la società ligure portando a casa il secondo tricolore della sua storia e ha interrotto l'egemonia della squadra del presidente Maurizio Felugo che durava da 14 campionati consecutivi. La squadra di Alessandro Bovo ha fatto sua la finale giocando bene, soffrendo nel finale e chiudendo la serie 3-1. È il secondo Scudetto nella storia della società lombarda, che non era era campione d’Italia dal 2003: ovvero dai tempi della Systema Leonessa.

Il risultato finale è di 11-10 per la squadra di Bovo e nella fase finale sono state decisive alcune parate di Del Lungo per evitare di portare avanti la serie. Per l’An Brescia sono 4 gol di Dolce, 2 di Cannella e Jokovic e uno a testa per Nikolaidis, Renzuto Iodice e Presciutti. 

La Pro Recco è partita subito col piede sull'acceleratore ma Brescia ha lavorato bene in difesa e poco dopo l'ha ribaltata riuscendo a restare sempre in testa fino alla fine: grande concentrazione nel finale per i lombardi, che si sono rifugiati nelle mani di Del Lungo negli ultimi secondi. Un ultimo tempo frenetico non ha scalfito Brescia: i ragazzi di Alessandro Bovo hanno disputato una gara di grande sofferenza e di altrettanta intelligenza, portando a casa un titolo straordinario.

Dopo 18 anni la società lombarda ritorna sul tetto d'Italia ed è arrivato il ringraziamento al patron Bonometti che ha allestito la squadra da parte di Christian Presciutti, che ha rivolto anche un pensiero allo storico dirigente mancato 2 anni fa Piero Borelli: "Dodici anni di lotta e sofferenza per me, ma ce l'abbiamo fatta ed è giusto così: siamo una squadra di uomini veri". Lo stesso capitano ai microfoni di RaiSport ha affermato: "Adesso festeggiamo per tre giorni". 

Paltrinieri, 4° posto e niente miracolo nei 1500 alle Olimpiadi: "A metà gara ero già distrutto"
Paltrinieri, 4° posto e niente miracolo nei 1500 alle Olimpiadi: "A metà gara ero già distrutto"
Incidente shock: campione Usa travolto dalle bici nella gara di BMX alle Olimpiadi
Incidente shock: campione Usa travolto dalle bici nella gara di BMX alle Olimpiadi
L'Italia Campione d'Europa celebrata dai giornali
L'Italia Campione d'Europa celebrata dai giornali
209.710 di Sport Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni