102 CONDIVISIONI
29 Agosto 2022
16:07

Sainz incredulo davanti a Leclerc: “È stato davvero Verstappen?”. Il racconto di un calvario

Sainz scopre davanti alle telecamere che a causare il guasto alla F1-75 di Leclerc nel primo giro del GP del Belgio della Formula 1 2022 è stato Max Verstappen: lo spagnolo incredulo per la doppia beffa subita a Spa dal compagno di squadra in Ferrari.
A cura di Michele Mazzeo
102 CONDIVISIONI

Il ritorno dopo le vacanze estive non è stato positivo per la Ferrari che nel GP del Belgio della Formula 1 2022 è stata surclassata dalla superiorità imbarazzante della Red Bull e di Max Verstappen dominatore della gara sul circuito di Spa-Francorchamps nonostante una partenza dalla quattordicesima casella della griglia di partenza. In terra belga Charles Leclerc, partito anche lui da dietro per aver montato una nuova PU sulla sua F1-75, ha visto dissolversi le già pochissime residue speranze di poter contendere il titolo iridato al campione del mondo in carica.

Che per il monegasco sarebbe stata una giornata difficile lo si è capito fin da subito, ancor prima che l'azzardata chiamata del muretto del Cavallino (sulla quale non era d'accordo) rovinasse il suo finale di gara dando origine alla penalità arrivata dopo la bandiera a scacchi che gli ha fatto perdere una posizione (dal 5° al 6° posto) in favore di Fernando Alonso (che ha poi deriso la scuderia di Maranello).

Dopo una buona partenza che lo ha visto risalire fino alla nona posizione infatti il 24enne di Monte-Carlo è stato costretto a rientrare ai box a causa di un improvviso guasto alla sua F1-75 e quindi dover ricominciare da zero la sua rimonta essendo rientrato in pista in fondo al gruppo. L'origine del problema che ha di fatto compromesso la gara del driver della Ferrari lo si è scoperto subito: un tear-off (la visiera a strappo presente nel casco dei piloti) era andata a finire nell'impianto frenante dell'anteriore destra della rossa numero #16.

Dopo la gara si scoprirà invece il "colpevole", ossia il proprietario di quella visiera a strappo risucchiata dalla vettura di Leclerc che ha sabotato la sua corsa sul circuito belga. Il tear-off era stato strappato via dal rivale Max Verstappen che lo precedeva di pochi metri in quel momento: dopo il danno, la beffa dunque. A confermarlo è stato Mattia Binotto durante le interviste post-GP dopo però averlo rivelato a Charles Leclerc.

Non sapeva nulla invece l'altro ferrarista Carlos Sainz che lo ha scoperto dalla vivavoce del monegasco mentre i due, davanti alla telecamera, stavano registrando il video di analisi del loro GP del Belgio poi pubblicato sui canali ufficiali della Ferrari. "Per quanto riguarda la mia gara è andato tutto storto: siamo partiti abbastanza bene, eravamo in P9 e poi abbiamo raccolto quel tear-off gettato da Max (credo)…." dice infatti Leclerc cominciando a descrivere la sua giornata nera sul circuito di Spa. A quel punto però viene interrotto da un incredulo Sainz che, evidentemente all'oscuro di questo dettaglio, chiede conferma di aver sentito bene: "Era di Max?" domanda difatti lo spagnolo.

Ricevuta la conferma dal monegasco l'incredulità per la beffa subita dal compagno di squadra diventa ancora più evidente: "Noooo! Incredibile!" esclama infatti il madrileno visibilmente sorpreso dalla notizia appena ricevuta. Leclerc, quasi imbarazzato, prova quindi a riprendere il racconto della sua gara interrotto dall'incursione di Sainz e chiude la questione del tear-off di Verstappen con un eloquente "Sfortunatamente sì" prima di riprendere il racconto di una gara trasformatasi fin da subito in un calvario: "Questo ha provocato un breakdown e quindi mi sono dovuto fermare ai box e poi è stato tutto da rifare dovendo ripartire dall'ultimo posto" ha difatti proseguito il 24enne di Monte-Carlo evidentemente amareggiato per come è andato a finire il suo GP del Belgio.

102 CONDIVISIONI
La Mercedes è tornata, doppietta nel GP del Brasile: trionfa Russell, Sainz terzo e Leclerc quarto
La Mercedes è tornata, doppietta nel GP del Brasile: trionfa Russell, Sainz terzo e Leclerc quarto
Pole di Verstappen, prima fila tutta Red Bull al Gp Abu Dhabi: la Ferrari c'è, Leclerc è terzo
Pole di Verstappen, prima fila tutta Red Bull al Gp Abu Dhabi: la Ferrari c'è, Leclerc è terzo
Russell vince la Sprint Race di Interlagos davanti a Sainz: Verstappen sbaglia gomme, finisce 4°
Russell vince la Sprint Race di Interlagos davanti a Sainz: Verstappen sbaglia gomme, finisce 4°
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
454
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
308
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
305
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
275
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
246
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
759
2
Ferrari
554
3
Mercedes
515
4
Alpine
173
5
McLaren
159
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni