4 Settembre 2021
12:47

Sainz, incidente nelle libere al GP d’Olanda: “Non so cosa sia successo”

Nelle libere del Gran Premio d’Olanda la vettura dello spagnolo finisce a muro in uscita di curva-2 e mette nei guai la Rossa per i danni riportati. L’urto non è stato violento ma fondo e ala posteriore sono usciti malconci. Le attenzioni maggiori sono tutte sullo stato del cambio: in caso di sostituzione per il pilota iberico scatterà la penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza.
A cura di Maurizio De Santis

"Non so davvero cosa sia successo". Carlos Sainz lo ripete più volte al team radio della Ferrari. Nelle libere del Gran Premio d'Olanda la vettura dello spagnolo finisce a muro in uscita di curva-2 e mette nei guai la Rossa per i danni riportati. Nessun problema per l'iberico, che esce dalla vettura illeso. A un paio di ore dalle qualifiche, considerata la dinamica dell'incidente e la natura dell'impatto, sono le situazioni del cambio e del telaio a destare le maggiori preoccupazioni. L'urto non è stato violento ma fondo e ala posteriore sono usciti malconci. Le attenzioni maggiori sono tutte sullo stato del cambio: in caso di sostituzione per il pilota iberico scatterà la penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza.

La ricostruzione della dinamica della carambola non scioglie tutti i dubbi sulle cause: il nodo da sciogliere è sugli istanti che hanno preceduto l'ingresso in curva-2. In quel momento il pilota spagnolo sembra alzare il piede dall'acceleratore salvo dare gas e poi trovarsi "tradito" dalla reazione del posteriore della vettura.

L'incidente nelle terze libere è un passo indietro per Sainz che nella giornata di venerdì aveva chiuso con il secondo miglior tempo di giornata sulla pista di Zandvoort. "È un tipo di pista differente rispetto a quelle su cui siamo abituati a correre – ha ammesso nelle interviste a Sky Sport -. Mercedes e Red Bull sono ancora più veloci di noi. Anche Norris su McLaren è parso molto veloce".

I tempi delle terze libere, la top 10

Max Verstappen ha ottenuto il miglior tempo della terza sessione di prove libere staccando Valtteri Bottas (+0.556) e Lewis Hamilton (+0.794). Quarto tempo per l’altra Red Bull di Sergio Perez. Male le Ferrari, nona con Charles Leclerc e 16esima con Carlos Sainz.

1. Max Verstappen – Red Bull Racing 1:09.623 4
2. Valtteri Bottas – Mercedes +0.556 6
3. Lewis Hamilton – Mercedes +0.794 5
4. Sergio Perez – Red Bull Racing +0.903 4
5. Fernando Alonso – Alpine +1.047 4
6. Lando Norris – McLaren +1.158 4
7. Lance Stroll – Aston Martin +1.219 5
8. Sebastian Vettel – Aston Martin +1.249 5
9. Charles Leclerc – Ferrari +1.273 6
10. Pierre Gasly – AlphaTauri +1.382 3

Sainz penalizzato in griglia di partenza nel GP della Turchia: nuovo motore sulla sua Ferrari
Sainz penalizzato in griglia di partenza nel GP della Turchia: nuovo motore sulla sua Ferrari
Hamilton e Sainz in fondo alla griglia nel prossimo GP: il probabile scenario a Istanbul
Hamilton e Sainz in fondo alla griglia nel prossimo GP: il probabile scenario a Istanbul
Formula 1, GP USA prove libere 2: sorpresa Perez, scintille Hamilton-Verstappen. Ferrari lontane
Formula 1, GP USA prove libere 2: sorpresa Perez, scintille Hamilton-Verstappen. Ferrari lontane
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni