L'ultima pole del 2020 della MotoGP l'ha conquistata Miguel Oliveira, il portoghese fa festa in casa e beffa l'italiano Morbidelli dietro di un paio di decimi. Terzo Jack Miller. Solo ventesimo il campione del mondo Mir.

Pole di Oliveira a Portimao

Sette pole-man differenti in questa stagione 2020 della MotoGP. Oliveira ci teneva a conquistarla in casa, a Portimao, dove poche settimane fa ha corso pure la Formula 1, e ce l'ha fatta all'ultimo tentativo strappando la pole al nostro Franco Morbidelli, che sta chiudendo in modo fantastico questa stagione e che lotta per il secondo posto nel titolo piloti. In prima fila anche Jack Miller, pilota molto continuo ma che non è riuscito a togliersi comunque grandi soddisfazioni. Seconda fila per Crutchlow, Quartararo, che chiude il campionato con enormi rimpianti, e Bradl. Poi Zarco, Vinales e Pol Espargaro.

Molto indietro Rossi e il campione del mondo Mir

Decimo posto invece per Rins. Dodicesimo Andrea Dovizioso, che sta vivendo l'ultimo weekend alla Ducati e che ufficialmente dovrebbe essere fuori dal circus nel 2021. Male anche Valentino Rossi, che è tornato in zona punti la scorsa settimana a Valencia. Il ‘Dottore' è addirittura 17°. Ma ha fatto molto peggio invece il campione del mondo Joan Mir, che forse svuotato dalla rincorsa al titolo e dai festeggiamenti si è piazzato addirittura 20°. Mir partirà in settima fila.

L'autostop di Rins

Nell'ultima sessione di prove libere è accaduto qualcosa di particolare. In Portogallo lo spagnolo della Suzuki Rins è stato lasciato a piedi dalla sua moto, rimasta senza benzina. Con simpatia Alex Rins si è avvicinato al bordo pista e ha iniziato a fare l'autostop. Ma gli è andata male. Perché nessun pilota si è fermato, e così da solo camminando se n'è tornato ai box.