Mentre il rumore dei motori continua a rimbombare nel cielo sopra Misano Adriatico, dove questo weekend si terrà il secondo gran premio sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, dopo quello vinto nello scorso weekend da Franco Morbidelli, Marc Marquez è tornato ad aggiornare i tifosi sulle sue condizioni fisiche dopo il secondo intervento al braccio destro fratturato a Jerez.

Il pilota spagnolo lo ha fatto attraverso un messaggio (con tanto di fotografia sorridente) postato sui social network. "A sei settimane dall'operazione, la prima sessione di allenamento! 30 minuti di corsa!", ha scritto su Twitter l'otto volte campione del mondo spagnolo, mostrando inoltre i progressi della sua tabella di marcia e confermando di fatto il rientro graduale all'attività fisica e la sua voglia di tornare in pista il prima possibile.

Marquez e l'errore da non ripetere

Senza il contributo della Honda di Marquez, il Motomondiale è diventato imprevedibile e per certi versi anche più divertente da seguire: "È difficile guardare la MotoGP seduti sul divano, mi sarebbe piaciuto essere lì – ha dichiarato prima del GP di Misano lo stesso pilota spagnolo – Ma sfortunatamente queste cose fanno parte dell'essere un pilota professionista. Ho sempre seguito i consigli dei medici e ora farò lo stesso. È giunto il tempo di lasciarsi tutto alle spalle e tornare al 100%. Non vedo l'ora di ritornare".

L'errore commesso dopo la prima operazione, ovvero quello di affrettare i tempi e di rimettere in sella Marquez, sono stati fatali al team del ventisettenne di Cervera, come ha recentemente ammesso anche Emilio Alzamora: "Non è stupido e tornerà quando sarà al 100% – ha spiegato il manager – Marc ora è più tranquillo, sta bene ed è sereno. Dopo quello che è successo è normale che venissero valutate altre opinioni per non sbagliare ancora. Ora c’è una linea e sa che passi deve seguire per tornare al 100% della forma".