Conclusa anche la terza sessione di prove libere del GP di Spagna a Jerez de la Frontera, primo appuntamento del campionato Mondiale 2020 della MotoGP. L'ultima che rientrerà nel calcolo dei tempi combinati per stabilire chi nelle qualifiche del pomeriggio partirà direttamente dal Q2.

A stampare il miglior tempo della sessione è Fabio Quartararo del team Yamaha Petronas che nel suo giro migliore ha fermato il cronometro sull'1:36.806 stabilendo anche il nuovo record del tracciato. Il francese ha preceduto nell'ordine l'australiano del Team Pramac Jack Miller (+52 millesimi), l'alfiere della Suzuki Joan Mir (in ritardo di 102 millesimi dal leader), il campione del mondo in carica della Honda Marc Marquez (+223), Maverick Vinales della Yamaha il britannico del team LCR Cal Crutchlow (in ritardo di 293 millesimi).

Sessione positiva per gli italiani con Franco Morbidelli (7° a +306 millesimi dal miglior tempo del compagno di team Quartararo), Valentino Rossi (8°, +324), Francesco ‘Pecco' Bagnaia (9°, + 365) e Andrea Dovizioso (10°, +379) che riescono a centrare gli ultimi posti disponibili per accedere alle qualifiche del pomeriggio direttamente in Q2 senza passare dal Q1. Restano fuori dalla top-10 dei tempi combinati delle prime tre sessioni di prove libere invece Alex Rins della Suzuki e Danilo Petrucci della Ducati che, come Alex Marquez compagno di squadra in Honda del plurititolato fratello Marc, dovranno battagliare nel Q1 per provare a prendersi un posto non troppo arretrato nella griglia di partenza della gara di domani.