Rovinosa caduta per Luca Marini nella gara di Moto2 del GP di Aragon. Il leader del Mondiale durante la quinta tornata della corsa spagnola della classe di mezzo del Motomondiale ha perso l'anteriore della sua moto in uscita dalla Curva 14 ed è finito nella ghiaia. Il fratello di Valentino Rossi non ha riportato alcun problema fisico ma, con questa caduta (secondo zero consecutivo per lui) vede compromettersi la sua rincorsa al titolo mondiale della Moto2 con Marco Bezzecchi, Enea Bastianini e Sam Lowes che potrebbero sopravanzarlo in testa alla classifica iridata al termine della gara.

Dopo il brutto incidente di cui è stato protagonista nello scorso GP di Francia  a Le Mans, Luca Marini dunque si ritrova nuovamente per terra con zero punti messi in cascina mentre gli avversari continuano ad incamerare punti importanti. Il 23enne di Urbino adesso non dovrà più guardarsi solo dall'alfiere dell'Italtrans Enea Bastianini (che potrebbe essere il suo compagno di squadra nel team Avintia il prossimo anno in MotoGP) ma anche dal suo attuale compagno di squadra nello Sky Racing Team VR46 Marco Bezzecchi e dal britannico Sam Lowes.

Nessuna chance di rientrare in lotta per il titolo iridato invece per il romano Fabio Di Giannantonio caduto anche lui, come Luca Marini, durante la gara del GP di Aragon ad 11 giri dal termine mentre si trovava al comando davanti a Bezzecchi e Lowes. Nelle prossime 4 gare che mancano per chiudere il Mondiale 2020 dunque Luca Marini dovrà recuperare il terreno perso dagli avversari senza potersi permettere più nessun errore: in gioco c'è il titolo iridato e, probabilmente, il passaggio in MotoGP nel team satellite della Ducati.