In attesa di eguagliare il record di vittorie in Formula 1 di Michael Schumacher, al Mugello ha ottenuto il 90° successo in F1, Lewis Hamilton centra un altro grande traguardo. Il pilota inglese infatti è stato inserito dal TIME nell'elenco delle 100 persone più influenti al mondo nel 2020, in una classifica che comprende persone appartenenti a campi diversi come scienza, cinema, politica o sport.

Lewis Hamilton tra le 100 persone più influenti al mondo

Essere tra le 100 persone più influenti al mondo è complicato per chiunque, gli sportivi, ogni anno, presenti in questa classifica sono sempre pochi (quest'anno ci sono anche Dwight Wade ex stella NBA, Naomi Osaka, tennista giapponese, e Patrick Mahomes giocatore della NFL). E per Lewis Hamilton questa è una grande soddisfazione, tanto da mostrare la sua gioia sui social. Hamilton è nella top 100 non tanto per i suoi successi, ma anche per il suo ruolo nella lotta contro il razzismo, sono pochi gli sportivi che in questa era si espongono in modo così forte, così netto, e lui lo ha fatto con decisione in tutti questi ultimi mesi. Prima delle gare tutti i piloti indossano le magliette del movimento Black Lives Matter, è sceso in piazza a Londra, e nell'ultima gara, quella del Mugello, sul podio ha indossato una maglia per chiedere giustizia per Brianna Taylor. Le motivazioni del Time per Hamilton:

Il suo attivismo ha smosso il mondo. Lewis ha ottenuto un'attenzione internazionale e l'ha data al movimento Black Lives Matter. Lo ha fatto non solo sulle proprie pagine dei social media, ma anche nei circuiti di Formula 1. La sua preparazione mentale, la sua aura, la sua abilità nel capitalizzare ogni opportunità di usare ogni piattaforma per sconfiggere il razzismo è molto di più di un semplice modello di pilota da corsa o atleta. E' un'ispirazione per tutti.

Hamilton vicinissimo al record di Michael Schumacher

L'amministratore delegato ed editor di Time Edward Felsenthal ha spiegato con pochissime parole perché è stato scelto Hamilton: "Ci sono persone convenzionali che avrebbero fatto parte della classifica in ogni anno come capi di stato, amministratori delegati. Ma questa include altri individui straordinari che hanno capito il momento, hanno costruito movimenti, cercato di cambiare il mondo". E ora con questa medaglia sul petto Lewis si presenterà a Sochi dove cercherà di vincere la settima gara stagionale e se ci riuscirà eguaglierà il numero di successi in Formula 1 di Michael Schumacher.