Il GP dell'Azerbaijan ha segnato la rivincita di Sebastian Vettel sulla Ferrari che lo scorso anno lo ha liquidato prima ancora che la stagione prendesse inizio. Il Cavallino ha deciso di puntare sul giovane Charles Leclerc, non rinnovando il contratto al quattro volte campione del mondo. E i rapporti tra i due piloti, soprattutto dopo lo scontro ‘fratricida' del Gran Premio del Brasile del 2019, sembravano non essere del tutto idilliaci. Ma ora il clima tra Charles Leclerc e Sebastian Vettel sembra profondamente cambiato.

Al termine dell'ultimo GP di Baku infatti il monegasco ha affermato di essere molto felice per il primo podio con l'Aston Martin dell'ex compagno di squadra. Proprio quel Sebastian Vettel che, con una grande rimonta che lo ha portato dalla 11a casella della griglia di partenza fino alla seconda posizione finale, ha inflitto un duro colpo a Leclerc che dopo esser partito dalla pole position è rimasto fuori dal podio nonostante i forfait di Verstappen e Hamilton. Quel Sebastian Vettel che scherzosamente lo ha preso in giro per aver riso al sabato quando lo aveva avvertito di guardare gli specchietti retrovisori che sarebbe arrivato.

Ma tutto ciò non sembra aver minimamente influenzato il pilota della Ferrari che ha invece evidenziato i meriti del tedesco: "Penso che le due maggiori sorprese di oggi siano le due Aston Martin che stavano volando e questo onestamente non ci aspettavamo – ha difatti detto Leclerc dopo la gara –. Quindi dobbiamo capire cosa hanno fatto bene perché hanno sicuramente fatto qualcosa di giusto. Ma sono molto contento per Seb, molto contento per il suo primo podio con l'Aston Martin, se lo merita – ha poi aggiunto il monegasco –. E molto felice anche per Pierre (Gasly, ndr). Abbiamo avuto una bella lotta alla fine, è stato molto, molto vicino. Sapevo di avere Lando (Norris, ndr) appena dietro – ha infine concluso Leclerc – e non volevo correre troppi rischi perché alla fine è lui il nostro principale concorrente. Quindi è stata una buona gara nel complesso".