Sospiro di sollievo per Marc Marquez dopo la brutta caduta durante la terza sessione di prove libere del GP di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 della MotoGP. Il pilota spagnolo, tornato a nove mesi di distanza sulla pista di Jerez nella quale si provocò l'infortunio al braccio destro che lo ha costretto a stare a lungo lontano dalle corse, è infatti caduto in Curva 7 dopo esser andato a sbattere contro le barriere a 160 km/h vedendosi anche sfiorato dalla sua Honda.

L'otto volte campione del mondo, dopo l'iniziale preoccupazione, ha rassicurato tutti ma è stato comunque sottoposto ai controlli medici prima nel centro medico del circuito iberico e poi in ospedale dove è stato sottoposto ad una TAC. Scongiurate fratture e lesioni così come la commozione cerebrale. Marc Marquez ha infatti riportato soltanto una contusione cervicale senza alcuna conseguenza per l'omero del braccio destro che lo ha fatto a lungo tribolare in questi mesi e che è stato sottoposto a tre diversi interventi chirurgici in questi nove mesi.

Il classe '93 dunque è già rientrato sul circuito di Jerez , ha già indossato la tuta e si è già diretto nel box della Honda per prendere parte alla quarta sessione di prove libere e poi alle qualifiche nelle quali dovrà scattare dal Q1 non essendo riuscito ad entrare nei primi dieci nella classifica combinata dei tempi tra FP1, FP2 e FP3. Spavento a parte dunque Marc Marquez non sembra aver avuto significative ripercussioni dalla caduta e, come ha sottolineato la Honda sui propri profili social, è già pronto a tornare in pista per cercare di guadagnarsi un posto in Q2 per giocarsi poi la pole position del GP di Spagna.