588 CONDIVISIONI
25 Maggio 2021
20:43

La triste storia di Alberto Ascari: l’unico pilota italiano campione del mondo in Formula 1

Alberto Ascari è l’unico pilota italiano che è stato capace di vincere il Mondiale di Formula 1, ci riuscì nel 1952 e nel 1953, vinse con la Ferrari. Nel 1955 guidò la Lancia. Nel Gran Premio di Monaco mentre era in testa ebbe un problema tecnico e finì in acqua con la sua vettura. Quattro giorni dopo provando una Ferrari a Monza perse la vita tragicamente in un incidente.
A cura di Alessio Morra
588 CONDIVISIONI

Il nome di Alberto Ascari è scritto a caratteri cubitali nella storia della Formula 1. Il pilota milanese è stato l'unico italiano capace di vincere il titolo di campione del mondo. Ci è riuscito due volte nel 1952 e nel 1953, tempi eroici, in cui c'erano tante stelle, su tutti il mito Fangio. Detiene una sfilza di record, che mostri sacri dell'automobilismo – da Senna a Schumacher – non sono riusciti a battere. Ascari si ricorda anche per i suoi ultimi tragici giorni, vissuti nel maggio del 1955.

Due titoli Mondiali vinti con la Ferrari

13 vittorie, 14 pole position e 17 podi in appena 33 Gran Premi disputati in Formula 1. Numeri strepitosi quelli di Ascari che vinse due titoli Mondiali con la Ferrari, erano il terzo e il quarto campione del mondo della storia. Ascari diede alla Ferrari i suoi primi titoli Mondiali. Guidava bene, era bravo e aveva le corse nel sangue. Non temeva le sfide e dopo aver vinto due titoli con la Ferrari passò alla Lancia, una scelta coraggiosa, forse pure troppo considerati poi i risultati. Il Mondiale del 1955 con la Lancia inizia con un ritiro in Argentina e prosegue in modo incredibile a Montecarlo. Il 22 maggio Ascari scatta dalla prima fila, davanti c'è solo Fangio su Mercedes campione in carica. Il pilota milanese non parte bene e scivola al quarto posto, ma la gara di Monaco è una roulette adesso e figuriamoci oltre sessant'anni fa quando le condizioni erano più difficili, il rischio era maggiore e l'affidabilità era scarsa. Fangio e Moss volano, ma sono fermati da problemi tecnici e al comando finisce Ascari che però non conclude nemmeno un giro al comando.

Quando Ascari finì in mare a Montecarlo

Ascari, a causa di un problema tecnico, capisce che la sua Lancia è incontrollabile e finisce in acqua. Un sommozzatore si tuffa cercando di raggiungerlo, Ascari è lestissimo, esce dalla vettura e velocemente torna a galla. Il pilota finisce in ospedale, fortunatamente è illeso, e da vero pilota è molto rammaricato. Era primo e voleva vincere a Montecarlo.

Il tragico incidente di Monza

Il destino è stato tremendamente beffardo per Ascari che dopo essere uscito dall'ospedale torna a casa, a Milano. Mentre è lì giovedì 26 maggio riceve una telefonata da Villoresi e Castellotti, due piloti di alto livello che sono anche due amici. Lo invitano a testare una Ferrari 750 Sport. Ascari li raggiunge e prima di pranzare con gli amici sale a bordo. Alberto vuole fare solo tre giri, il terzo gli è fatale. La vettura si ribalta, non c'è niente da fare. Ascari la vita la perde tragicamente a Monza, aveva quasi 37 anni. La Lancia decide di lasciare le corse.

588 CONDIVISIONI
Formula 1 Mondiale 2022, classifica piloti e costruttori dopo la gara del GP Francia
Formula 1 Mondiale 2022, classifica piloti e costruttori dopo la gara del GP Francia
Chi sostituirà Sebastian Vettel in Aston Martin sul sedile libero più ambito della F1 2023
Chi sostituirà Sebastian Vettel in Aston Martin sul sedile libero più ambito della F1 2023
Thomas Ceccon a Fanpage.it:
Thomas Ceccon a Fanpage.it: "Dal nonnismo al record del mondo, la mia storia"
8.593 di Sport Fanpage
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
258
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
178
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
173
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
158
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
156
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
431
2
Ferrari
334
3
Mercedes
304
4
Alpine
99
5
McLaren
95
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni