23 Aprile 2022
16:27

La strana alleanza tra la Ferrari e Crozza, magia a Imola: “Hanno seguito i miei consigli”

“Abbiamo capito!!!” è lo striscione esposto in tribuna dai tifosi del Cavallino e condiviso dalla Scuderia di Maranello con un messaggio in calce che ha un motivo e un destinatario preciso.
A cura di Maurizio De Santis
Il botta e risposta scherzoso tra la Scuderia Ferrari e Maurizio Crozza.
Il botta e risposta scherzoso tra la Scuderia Ferrari e Maurizio Crozza.

"Stiamo cercando di capire… la nostra è più una macchina da città". E ancora: "C'è qualcosa che ci sta sfuggendo, non c'è dubbio". Fino al sarcastico: "Le gomme si sfarinavano, abbiamo messo poco strutto". Finito il tempo delle parodie cult di Maurizio Crozza che imita Mattia Binotto, Team Principal della Scuderia Ferrari. Finito il tempo delle battute taglienti e dell'ironia che fa male dentro. Finito il tempo in cui servivano parole nuove per un copione ‘vecchio'. Finito il tempo (così pare, scaramanzia a parte…) della Rossa costretta a recitare il ruolo della comprimaria di lusso. Finito il tempo della disperazione per i tifosi del Cavallino rampante per un Mondiale che nasceva con ambizioni dimensionate.

L'avvio della stagione attuale è stato devastante e incoraggiante, ha alimentato euforie sopite, ridestato dal sonno ragione il popolo di Maranello e lo ha portato in massa a Imola. Tutte le strade, comprese quelle della community social, sono tornate a colorarsi con le sfumature caratteristiche della Casa: il giallo del logo iconico, il rosso, la bandiera tricolore a corredo di Charles Leclerc e Carlos Sainz, i piloti che sono in cima alla speciale classifica dei piloti. Primo e terzo posto, da strabuzzare gli occhi e restare incollati alla tv come non accadeva da un bel po'.

I piloti della Ferrari, Leclerc e Saniz. Accanto Maurizio Crozza che imita Mattia Binotto.
I piloti della Ferrari, Leclerc e Saniz. Accanto Maurizio Crozza che imita Mattia Binotto.

Il titolo iridato di Raikkonen è nelle curve della memoria (2007) assieme a quello costruttori (2008). La sfortuna di Alonso (2010 e 2012) è una ferita ancora aperta. Poi c'è l'epoca di Schumacher, ma quella avrà sempre un posto speciale nel cuore. Dall'ironia per le difficoltà palesate dalle Rosse del recente passato all'entusiasmo che tracima sul circuito Imola è un attimo. L'autodromo Enzo e Dino Ferrari dove si corre il Gran Premio dell'Emilia Romagna è lo scenario d'eccezione per iniziare a riprendersi tutto e con gli interessi: il rombo dei motori, la pole e la sprint race fanno da prologo alla gara che scatta domenica e alimenta il sogno di un Circus finalmente (di nuovo) nel segno della Rossa.

"Abbiamo capito!!!" è lo striscione esposto in tribuna dai tifosi del Cavallino e condiviso dalla Scuderia di Maranello con un messaggio in calce che ha un destinatario preciso: "In caso qualcuno se lo stesse ancora chiedendo…", si legge nel post su Instagram della Ferrari che tagga @fratellidicrozza. Perché quella risposta con tanto di punti esclamativi? Basta fare una ricerca in Rete, andare su Youtube e cercare alcune delle gag che Maurizio Crozza ha dedicato all'ingegnere, Binotto, per svelare l'arcano.

"Stiamo cercando di capire…", era l'intercalare di Crozza-Binotto che usava la satira per commentare le ultime stagioni poco felici della Ferrari. Qualcosa è cambiato, il vento (finalmente) soffia a favore delle Rosse. Il comico e conduttore televisivo lo sottolinea alla sua maniera. "La Ferrari sta andando alla grande… – dice in una storia su Instagram di Fratelli di Crozza – evidentemente, Binotto ha seguito i miei consigli. Ha tolto dalle macchine i portapacchi e il gancio del traino con tutta a roulotte… e pare che funzioni". Roger, messaggio ricevuto. Abbiamo capito.

Lo strano team radio di Sainz dopo la sua miglior gara in Ferrari:
Lo strano team radio di Sainz dopo la sua miglior gara in Ferrari: "Mi dispiace"
Leclerc frenato da un doppiato, i sospetti della Ferrari: bandiere blu ignorate e strani messaggi
Leclerc frenato da un doppiato, i sospetti della Ferrari: bandiere blu ignorate e strani messaggi
Il budget cap fa la prima vittima in Formula 1: un ritardo costa caro alla Williams
Il budget cap fa la prima vittima in Formula 1: un ritardo costa caro alla Williams
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
175
2
S. Pérez Red Bull
Red Bull
129
3
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
126
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
111
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
102
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
304
2
Ferrari
228
3
Mercedes
188
4
McLaren
65
5
Alpine
57
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni