14 Ottobre 2021
18:38

La Formula 1 ad Austin corre su un tracciato diverso dalla MotoGP: il COTA cambia per la F1

Nel prossimo week end la Formula 1 farà tappa ad Austin a tre settimane di distanza dal round della MotoGP sullo stesso circuito delle Americhe (COTA). I piloti F1 troveranno però un tracciato diverso ad attenderli: i responsabili della struttura texana dopo l’appuntamento con il Motomondiale hanno infatti iniziato alcuni lavori per rendere più regolare la pista spianando alcuni dei dossi aspramente criticata dai colleghi delle due ruote.
A cura di Michele Mazzeo

Nel prossimo week end la Formula 1 farà tappa ad Austin per il GP degli Stati Uniti.  Ad ospitare il diciassettesimo appuntamento del Mondiale 2021 sarà come sempre il circuito delle Americhe (COTA) che ha da poco ospitato la MotoGP. Nonostante sia passato meno di un mese tra i due eventi, i piloti del Circus si troveranno a correre su un tracciato diverso rispetto a quello affrontato dai colleghi sulle due ruote nel fine settimana dello scorso 3 ottobre. In vista dell'arrivo del campionato F1 infatti gli organizzatori stanno apportando delle sostanziali modifiche alla pista per rendere più regolare la sua superficie.

A spingere i responsabili del circuito texano a cercare di sistemare velocemente il tracciato per l'approdo della Formula 1 sono state soprattutto le pesanti critiche arrivate dai protagonisti della MotoGP nel corso del week end del GP delle Americhe con Fabio Quartararo che lo ha definito senza di giri di parole "uno scherzo" e con l'ultimatum dato dalla Dorna: "se il COTA non viene sistemato, la MotoGP non ci tornerà più".

Al centro del ciclone c'erano i dossi irregolari e le ondulazioni createsi a causa del terreno su cui il circuito è costruito con una situazione che si è aggravata ulteriormente con le forti piogge e le inondazioni che hanno colpito la struttura negli ultimi anni. La MotoGP, due settimane fa, ha dunque palesato un problema che la Formula 1 aveva ravvisato già nella sua ultima apparizione ad Austin, nel 2019, quando proprio a causa dell'irregolarità della pista le monoposto sono state vittima di violenti urti che hanno provocato ingenti danni con Sebastian Vettel che addirittura fu costretto al ritiro in gara per problemi alle sospensioni della sua Ferrari procurati proprio dai tanti dossi.

Dopo le rinnovate critiche della MotoGP e per evitare di riceverne altre anche dalla F1, i responsabili del COTA hanno tentato di porre rimedio spianando alcuni dei dossi presenti sul tracciato anche se, quasi certamente, non si farà in tempo a spianare e riasfaltare il tratto che va da curva 2 a curva 11 come richiesto dai motociclisti. A confermare ciò è stato il Direttore di Gara della FIA in Formula 1 Michael Masi:

"Sono stato al telefono con i miei colleghi della FIM per tutto il fine settimana, mentre erano ad Austin, per avere una vera comprensione dell'intera situazione – ha detto infatti lo svizzero a riguardo –. E ciò che abbiamo effettivamente notato è che gran parte del tracciato è stato alzato per contrastare alcuni dei problemi che abbiamo vissuto nel 2019. Le aree che hanno causato criticità alle moto sono aree diverse da quelle che sono state sollevate – ha poi aggiunto il Direttore di Gara della F1 –. Tony Cotman, che è uno degli ispettori del circuito di platino FIA, è già stato ad Austin durante la settimana e ha fatto un rapporto. E il circuito ha apportato alcune modifiche per noi per risolvere alcune delle preoccupazioni. Spianeranno alcuni dossi e così via – ha quindi concluso Michael Masi alla vigilia del GP degli Stati Uniti –. Ma hanno poco tempo per farlo, quindi faranno solo quello che possono".

Un intoppo burocratico svela che Porsche ha comprato il 50% della Red Bull: cosa cambia in F1
Un intoppo burocratico svela che Porsche ha comprato il 50% della Red Bull: cosa cambia in F1
La Ferrari spiega l'imbarazzante team radio con Sainz in Francia:
La Ferrari spiega l'imbarazzante team radio con Sainz in Francia: "È colpa della TV"
F1 2022, prove libere del GP Francia: dove vederle
F1 2022, prove libere del GP Francia: dove vederle
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
258
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
178
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
173
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
158
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
156
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
431
2
Ferrari
334
3
Mercedes
304
4
Alpine
99
5
McLaren
95
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni