28 Settembre 2021
16:55

La confusione della Ferrari nel team radio di Leclerc a Sochi: “Rientra al box, anzi no”

I team radio intercorsi tra Charles Leclerc, il suo ingegnere di pista e il muretto della Ferrari negli ultimi giri del GP di Russia a Sochi per decidere se montare o meno le gomme intermedie con l’arrivo della pioggia mostrano una grande confusione da parte di tutti e tre i protagonisti con decisioni prese e poi cambiante repentinamente.
A cura di Michele Mazzeo

La pioggia arrivata all'improvviso sul circuito di Sochi a sei giri dal termine della gara ha completamente stravolto l'ordine d'arrivo del GP di Russia: chi ha montato al momento giusto le gomme intermedie ha scalato posizioni, è salito sul podio o ha vinto; chi invece è rimasto con pneumatici da asciutto ha visto sfumare i propri sogni di gloria. Tra questi ultimi, oltre a Lando Norris, c'è anche il pilota della Ferrari Charles Leclerc che è passato da essere in lotta per il terzo posto a tagliare il traguardo in quindicesima posizione, addirittura fuori dalla zona punti.

Il monegasco ha pagato dunque a carissimo prezzo la scelta di non fermarsi ai box per montare le gomme da bagnato tra il 49° e il 50° giro vedendo così sfumare una splendida rimonta (era partito 19° in griglia per aver montato la quarta Power Unit stagionale sulla sua SF21). Una grande delusione per il 23enne di Monte Carlo che al termine della gara è apparso molto arrabbiato lasciando intendere che ci siano state molte discussioni con il muretto della Ferrari a riguardo in quei concitati momenti.

Una delusione figlia di una decisione di cui il team principal del Cavallino Mattia Binotto si è poi assunto la responsabilità ammettendo che ci sono stati dei "difetti di comunicazione". La cronistoria dei team radio intercorsi dal 47° al 51° giro della gara di Sochi tra Charles Leclerc, il suo ingegnere di pista Xavi Marcos e il muretto del Cavallino, racconta però di una vera e propria confusione di tutti e tre i protagonisti della vicenda.

La prima comunicazione a riguardo arriva infatti al 47° giro con il muretto Ferrari che comunica al suo pilota la situazione metereologica in peggioramento: "La pioggia sta aumentando nelle curve 3, 4, 5, 6 e 7. Stai attento" dicono difatti dal muretto.

Alla 48ª tornata diversi piloti rientrano ai box per montare gomme intermedie e nel giro successivo l'ingegnere di pista aggiorna Leclerc: “La mescola intermedia sembra essere più veloce” dice Marcos. Il monegasco dopo qualche attimo di silenzio replica "Stop, stop, fermiamoci in questo giro!" salvo poi mostrare dei dubbi sulla propria decisione: “Aspetta, quale sarà l’intensità della pioggia?" chiede infatti Charles che alla risposta del muretto "Pioverà in modo simile ad ora" torna sui suoi passi ("Aspetta, lascia stare per ora. Stiamo fuori, stiamo fuori" le parole del pilota).

Nel giro successivo, il 50°,  mentre sta percorrendo il secondo settore del tracciato di Sochi Leclerc cambia nuovamente idea: “Penso dobbiamo fermarci ai box ragazzi” dice il monegasco che dopo l'osservazione fatta da Marcos ("Mancano 3 giri") conferma la necessità di effettuare immediatamente il cambio gomme ("Dobbiamo pittare, altrimenti è game over").

Ferrari approva la chiamata e comunica il pit-stop: "Copy, box […] Ci aspettiamo che l’intensità aumenti, box, box" dicono dal muretto. Durante le prime curve del terzo settore però Leclerc ha nuovamente un dubbio: "Quindi perdiamo tutto?" chiede infatti il monegasco che ha appena ripreso Perez e Alonso in quel momento in lotta per il podio.

La risposta del Cavallino manda ancora più in confusione il pilota: “No. Se pensi di riuscire a tenere la macchina in pista è meglio restare fuori, se non riesci rientra” gli dicono infatti dal muretto salvo poi cambiare idea proprio mentre Leclerc sta percorrendo l'ultima curva prima dell'ingresso della pit-lane impartendo l'ordine "Torna ai box ora".

Leclerc non rientra e replica: "No, no se posso restare fuori […] posso provare a mantenere il contatto (con Alonso e Perez, ndr)!". Da lì il disastro con Leclerc che non riesce più a tenere la vettura in pista ("Ahhh […] è fot*utamente orribile!" continua a ripetere in radio) e si vede via via raggiungere e superare da tutti coloro che hanno montato le gomme intermedie. Poi il lungo nella via di fuga sfiorando il muro che lo fa terminare addirittura fuori dalla zona punti e il team radio della consapevolezza: "La gara è fo**uta, mi dispiace ragazzi, non sono riuscito a fermare la macchina". E da lì solo un lungo silenzio fino al traguardo.

In Messico primi screzi tra i piloti Ferrari, Sainz frenato da Leclerc: "Lo fa apposta"
In Messico primi screzi tra i piloti Ferrari, Sainz frenato da Leclerc: "Lo fa apposta"
Binotto fa pace con Leclerc dopo le liti: "Sarà lui il prossimo campione del mondo Ferrari"
Binotto fa pace con Leclerc dopo le liti: "Sarà lui il prossimo campione del mondo Ferrari"
Sainz e Leclerc frenati in Qatar dall'ordine del muretto Ferrari: "Non spingete mai"
Sainz e Leclerc frenati in Qatar dall'ordine del muretto Ferrari: "Non spingete mai"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
352
2
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
344
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
203
4
S. Pérez
190
5
L. Norris McLaren
McLaren
153
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
546
2
Aston martin red bull racing
541
3
Ferrari
297
4
McLaren
258
5
Alpine
137
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni