Jenson Button torna in Formula 1, naturalmente non da pilota. L'inglese, campione del mondo nel 2009, è stato ingaggiato dalla Williams che lo ha nominato ‘senior advisor', sarà il consigliere della scuderia e soprattutto dell'astro nascente George Russell. Il team inglese vuole tornare ai fasti di un tempo (7 Mondiali Piloti e 8 Costruttori) e cerca di farlo anche con il contributo di Button, che nel 2000 appena ventenne esordì in Formula 1 proprio con la Williams.

Jenson Button consulente della Williams

Dunque JB torna in Formula 1, che ha rappresentato per 18 anni il suo mondo. Ha vinto 15 Gran Premi, il primo in Ungheria nel 2006 con la Honda, poi ha soprattutto conquistato il titolo Mondiale con la Brawn ed è stato uno dei simboli della McLaren, che non vince da Interlagos 2012 quando trionfò in una gara pazza proprio l'inglese. Ora di anni ne ha 41 anni, sui social lo si vede soprattutto in veste di marito e papà, ma adesso cercherà di dare consigli preziosi a tutto il team Williams, che ha chiuso il Mondiale 2020 senza nemmeno un punto conquistato.

Button parla di futuro luminoso per la Williams

In un video pubblicato sui profili social della Williams Jenson Button ha ricordato il forte legame che ha con questa storica scuderia:

Sono così felice di poter dire ancora una volta che ho firmato per la Williams. Quando avevo 19 anni è stato un passaggio della mia carriera che ha cambiato la mia vita e, nonostante il fatto che è stato più di 20 anni fa, mi sento già come se non avessi mai lasciato veramente questa realtà. Sir Frank Williams ha mostrato fiducia in me, elemento di cui sarò eternamente grato, e sono incredibilmente entusiasta di avere la possibilità di tornare e aiutare il team a lottare ancora una volta per il successo. Bisognerà lavorare sodo, ma non ho dubbi che il futuro è incredibilmente luminoso per questa fantastica squadra e non vedo l’ora di iniziare.