Charles Leclerc è partito quarto ed è arrivato quarto a Imola. In una gara regolare si potrebbe pensare che non è accaduto nulla. Ma in realtà non è così. Perché il monegasco ha disputato una gara grintosa, gli è mancato qualcosa in un paio di momenti decisivi e non è stato fortunato. Poteva facilmente salire sul podio, ma non ci è riuscito. E al termine della gara ha analizzato il suo Gp del Made in Italy e dell'Emilia Romagna:

La partenza non è stata eccezionale, non ha cambiato molto, stiamo lavorando, ci sono tante cose positivi, stiamo lavorando, il passo è stato buono, abbiamo difficoltà quando dobbiamo attaccare o difendere perché sul rettilineo è dura. Ma la gara è stata positiva, si può essere soddisfatti. Senza la bandiera rossa saremmo stati in una posizione diversa. Oggi il bicchiere è mezzo pieno. Volevo vincere, ma la giornata è positiva. Considerato il passo e il quarto posto.

Leclerc distratto alla ripartenza

Leclerc senza la bandiera rossa, prodotta dall'incidente tra Bottas e Russell, avrebbe facilmente potuto salire sul podio, non ci è riuscito, però, anche per una lieve incertezza al momento del secondo via. Perché nel giro di formazione del secondo via quando Verstappen ha sbagliato non è stato lesto né soprattutto furbo per mettersi davanti. E pochi secondi dopo Leclerc è stato superato da Norris che così si è preso il podio.

La Ferrari sta crescendo

Chiaramente ripensando alla Ferrari dei bei tempi non si può essere soddisfatto, ma pensando alla versione del 2020 si può vedere il bicchiere mezzo pieno come ha detto lo stesso Leclerc nell'intervista a Sky. La Rossa di Maranello non è troppo lontano dalle big, sta crescendo e avrà la possibilità di togliersi parecchie soddisfazioni in questo campionato 2021.