Concluse anche le qualifiche del GP della Toscana Ferrari 1000, nona tappa del Mondiale 2020 di Formula 1. A conquistare la pole position sul circuito del Mugello è stato Lewis Hamilton che ha stabilito il nuovo record della pista con il suo 1:15.144 e ha preceduto di 59 millesimi il compagno di squadra Valtteri Bottas per una prima fila della griglia di partenza della gara di domenica ancora una volta tutta Mercedes (nonostante il divieto di "party mode"). Terzo tempo, a oltre tre decimi da quello delle "Frecce nere", per Max Verstappen della Red Bull che ha preceduto il compagno di squadra Alex Albon che scatterà quindi dalla 4a posizione.

Fa meglio rispetto a Monza la Ferrari con il sorprendente 5° posto di Charles Leclerc che questa volta è riuscito ad entrare in Q3 dopo le ultime due gare in cui non aveva superato il taglio in Q2. Il monegasco scatterà davanti alle Racing Point di Sergio Perez (6°) e Lance Stroll (7°), le Renault di Daniel Ricciardo (8°) ed Esteban Ocon (10°) tra le quali si è piazzato Carlos Sainz (9°) con la sua McLaren. Il francese uscito di pista negli ultimi momenti della Q3 ha costretto i commissari ad esporre le bandiere gialle e ha dunque impedito a Bottas e tutti gli altri piloti in pista (ad eccezione di Hamilton, Verstappen e Leclerc che erano già davanti) di completare l'ultimo giro lanciato.

Fuori dai primi dieci invece Sebastian Vettel che dopo aver conquistato l'accesso al Q2 solo per una questione di millesimi ha terminato anticipatamente la sua qualifica con il 14° tempo di giornata. Sul circuito del Mugello infatti il tedesco non è riuscito ad andare oltre il Q2 chiudendo dietro anche a Lando Norris (11°), Daniil Kvyat (12°) e Kimi Raikkonen (13°) con l'Alfa Romeo motorizzata dal Cavallino. Dietro al quattro volte campione del mondo invece Romain Grosjean (15°) con la prima delle due Haas.

Clamorosa eliminazione nel Q1 per il vincitore dell'ultimo GP d'Italia sul circuito di Monza della passata settimana Pierre Gasly che con la sua Alpha Tauri al Mugello scatterà quindi dalla 16a casella della griglia di partenza. Dietro al francese nelle ultime due file ci saranno invece l'Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi (17°, le due Williams di George Russell (18°) e Nicholas Latifi (19°) e la Haas di Kevin Magnussen che chiuderà lo schieramento di partenza nella gara di domenica.