Conclusa la prima sessione di prove libere del GP del Belgio, settima prova del Mondiale 2020 di Formula 1. Dopo una settimana di pausa i piloti sono dunque tornati in pista sul circuito di Spa per testare le proprie monoposto in vista delle qualifiche di sabato e della gara di domenica.

A firmare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP del Belgio è stato il pilota della Mercedes Valtteri Bottas che festeggia il suo 31° compleanno con un giro super con gomme soft con il quale ha fermato il cronometro sull'1:44.493. Il finlandese ha preceduto di 69 millesimi il leader del Mondiale e compagno di squadra Lewis Hamilton. Terzo tempo per Max Verstappen che con la sua Red Bull ha fatto segnare un ritardo di 81 millesimi dal leader della sessione.

Dietro l'olandese finiscono i due alfieri della Racing Point Sergio Perez (4°, +0.136) e Lance Stroll (5°, +0.375) che hanno fatto meglio di Alex Albon che con l'altra Red Bull ha chiuso sesto con un distacco di 556 millesimi dal tempo fatto registrare da Bottas.

Sessione negativa per entrambe i piloti Ferrari con Charles Leclerc, poleman e vincitore a Spa lo scorso anno, che ha terminato con il 13° tempo (+1.266 dal miglior tempo di giornata) e con Sebastian Vettel autore invece del 14° crono (+1.686) facendo registrare oltre un secondo di ritardo rispetto a quanto fatto la scorsa stagione su questo stesso circuito.

Davanti agli alfieri del Cavallino hanno infatti concluso anche i driver della Renault Esteban Ocon (7°) e Daniel Ricciardo (9°) e quelli della McLaren Carlos Sainz (8°) e Lando Norris (10°), ma anche i piloti dell'Alpha Tauri Daniil Kvyat (11°) e Pierre Gasly (12°) e soprattutto l'ex di lusso Kimi Raikkonen che con l'Alfa Romeo motorizzata Ferrari ha piazzato il 13° crono della sessione.