10 Agosto 2022
18:10

Di Grassi vuole vincere ancora in Formula E: “A Seul tutto può succedere, in futuro aspetto Vettel”

Il pilota brasiliano lotta per vincere il titolo dei Costruttori con la Rokit Venturi, che sfiderà la Mercedes a Seul. Lucas Di Grassi, che è uno dei senatori della Formula E, vorrebbe sfidare in questa categoria anche Vettel.
A cura di Alessio Morra

Nel prossimo weekend a Seul si chiude la stagione 2021-2022 del campionato di Formula E. Il pilota belga Stoffel Vandoorne è a un passo dal titolo, mentre la Mercedes si gioca il Costruttori con la Rokit Venturi, che nell'ultimo appuntamento si è imposta a Londra con Lucas Di Grassi, uno dei piloti simbolo di questa categoria che ha svelato i segreti della Formula E e ha detto di aspettare Vettel, che dopo il ritiro dalla Formula 1 magari potrebbe continuare a correre.

In una conferenza a cui era presente anche Fanpage.it Di Grassi, che nella prossima stagione sarà al volante della Maserati, che ha rilevato la monegasca Rokit Venturi, ha parlato del splendido successo ottenuto a Londra: "È stata una gara molto speciale e uno dei migliori eventi in assoluto: per lo spettacolo, per il pubblico, per la cerimonia di premiazione, per tutto. E il tracciato è di quelli non ortodossi tecnicamente difficile".

La Formula E tocca diversi continenti e si gira su pista molto belle, alcune sono splendide, Di Grassi ne sceglie tre: "Quelle del Messico sono sempre spettacolari, anche per il calore pubblico. Mi ha sorpreso Giacarta e Roma è una bella prova".

Il pilota brasiliano in azione nella gara del Messico, una di quelle che Di Grassi preferisce.
Il pilota brasiliano in azione nella gara del Messico, una di quelle che Di Grassi preferisce.

Lucas di Grassi è uno dei senatori della Formula E, nel 2014 è stato il primo vincitore e nel prossimo weekend disputerà la 100esima gara della categoria: "A Pechino più di uno credeva che la Formula E sarebbe durata al massimo una stagione. Invece la mia carriera non sarebbe quello che è senza la Formula E. A Seul per me sarà un privilegio esserci, ma io sono “solo” uno che guida. Questo traguardo è il riconoscimento al lavoro di tanta gente, di quella che non si vede e che ha reso possibile tutto questo".

Il pilota brasiliano è stato il primo a vincere un Gp in Formula E.
Il pilota brasiliano è stato il primo a vincere un Gp in Formula E.

La Formula E era partita un po' in sordina, nello scetticismo generale, ma ora è una realtà assoluta del motorsport, il futuro è roseo e soprattutto prevede una novità con le monoposto Gen3 che rivoluzioneranno tutto nella stagione 2022-2023: "In pratica si riparte da capo. Con la modifica delle regole ho visto scuderie e piloti cambiare: diciamo che se uno dovesse esordire in Formula E, la prossima stagione sarebbe quella giusta".

A Seul Di Grassi vuole vincere per sé stesso e per il team che va a caccia del titolo dei Costruttori: "Noi corriamo per vincere il titolo e daremo il massimo. Il resto lo sappiamo: in Formula E tutto può succedere", ma pensando al futuro il brasiliano spera di trovare in pista un vecchio amico Sebastian Vettel, che potrebbe cambiare versante dopo l'addio alla Formula 1: "Sarebbe bello ritrovarlo, anche perché abbiamo corso assieme per due anni in Formula 3".

A Leclerc resta una sola combinazione per vincere il Mondiale F1: servirebbe un cataclisma
A Leclerc resta una sola combinazione per vincere il Mondiale F1: servirebbe un cataclisma
Mihajlovic reagisce alle voci sull'esonero:
Mihajlovic reagisce alle voci sull'esonero: "Cosa mi aspetto? Di svegliarmi ed essere ancora vivo"
Il bambino troppo povero per giocare a tennis è diventato grande: ora può vincere gli US Open
Il bambino troppo povero per giocare a tennis è diventato grande: ora può vincere gli US Open
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni