535 CONDIVISIONI
22 Maggio 2022
16:46

Cosa è successo a Leclerc, il mistero del ritiro nel GP Spagna: un fischio dal motore e si pianta

Cosa è successo alla Ferrari di Leclerc e perché si è ritirato mentre stava dominando il GP di Spagna di Formula 1? Ecco la ricostruzione di quanto accaduto, e i motivi del guasto.
A cura di Marco Beltrami
535 CONDIVISIONI

Dal paradiso all'inferno, in pochi minuti. L'ottima partenza dopo la pole position, i problemi inizia reiterati di Verstappen (che poi è andato a vincere) e una gestione tranquilla del primo posto. Charles Leclerc sembrava avere tutte le carte in regola per dominare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 e invece ecco la doccia fredda per lui, per la sua scuderia e per tutti i tifosi della Ferrari. Un guasto alla sua Rossa lo ha costretto al ritiro, e dunque all'uscita di scena, con l'appuntamento di Barcellona che si è chiuso dunque per lui in ampio anticipo e zero punti. Una situazione difficile da digerire per il monegasco, in questa stagione di grandi aspettative. Ma cosa è successo alla Ferrari e perché Leclerc si è ritirato?

Charles stava volando sul circuito catalano quando all’improvviso dopo una curva ecco la svolta. Problema tecnico e rallentamento evidente, con Leclerc costretto a tornare ai box e a scendere dall’abitacolo per poi confrontarsi con i suoi ingegneri e soprattutto con il team principal Binotto. Il pilota classe 1997 visibilmente deluso ha spiegato al suo angolo quanto accaduto dal suo punto di vista e le prime sensazioni sull'origine del guaio. Dai video registrati dalla telecamera presente sulla vettura, si sente chiaramente un fischio anomalo, proveniente dal motore. Di cosa potrebbe trattarsi? Sicuramente si è trattato di un guasto alla Power Unit, ovvero al propulsore della Ferrari, che ha dunque ceduto poi di schianto.

Leclerc out in Spagna, lascia la sua Ferrari dopo il guasto
Leclerc out in Spagna, lascia la sua Ferrari dopo il guasto

Dai dati sarà possibile ricostruire nel dettaglio quanto accaduto, con la scuderia di Maranello che non ha dato per ora motivazioni ufficiali. Tutto sembra presagire un problema al turbo, che ha poi messo fuori gioco il motore. Ci sarà certamente tutto il tempo per analizzare una situazione che ha rovinato un week-end che sembrava perfetto per la Rossa e per un Leclerc in grande spolvero.

Proprio Leclerc poi ai microfoni di Sky, non ha nascosto la delusione, preferendo però guardare il bicchiere mezzo pieno: "Il team ha fatto un lavoro straordinario in termini di affidabilità fino ad adesso. Sicuramente questo fa male perché succede in una gara, mentre siamo primi gestendo tutto molto bene. Fa male. Il campionato è lungo e in momenti così non c’è tanto altro da fare che guardare in positivo il week-end. La performance, in qualifica e in gara e soprattutto il feeling in gara con la gestione delle gomme era molto buono ed è da 2-3 gare che non lo sentivo più. Penso che abbiamo trovato qualcosa su questo lato. Sono fiducioso per le prossime gare. Fa male ma guardiamo avanti". E ora Leclerc sarà costretto ad inseguire nella classifica generale Verstappen che ha approfittato del passo falso ferrarista per vincere in Spagna.

535 CONDIVISIONI
Leclerc sotto shock dopo il ritiro a Baku, ignora il box Ferrari in radio:
Leclerc sotto shock dopo il ritiro a Baku, ignora il box Ferrari in radio: "P Zero!"
Formula 1, Verstappen vince il GP Baku, doppio ritiro disastroso delle Ferrari
Formula 1, Verstappen vince il GP Baku, doppio ritiro disastroso delle Ferrari
Altri guai per la Ferrari, il motore di Leclerc è irrecuperabile: rischio penalità già in Canada
Altri guai per la Ferrari, il motore di Leclerc è irrecuperabile: rischio penalità già in Canada
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
181
2
S. Pérez Red Bull
Red Bull
147
3
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
138
4
C. Sainz Ferrari
Ferrari
127
5
G. Russell Mercedes
Mercedes
111
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
328
2
Ferrari
265
3
Mercedes
204
4
McLaren
73
5
Alpine
67
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni