Splendide notizie arrivano da Alex Zanardi. L'ex pilota che lo scorso 19 giugno era stato coinvolto in un grave incidente è tornato a parlare. La notizia l'ha data la dottoressa che lo ha in cura, Federica Alemanno, che in un'intervista al ‘Corriere della Sera' ha dichiarato: "È stata una grande emozione quando ha cominciato a parlare, nessuno ci credeva".

Zanardi ha parlato anche con la sua famiglia

L'ex pilota di Formula 1 sta proseguendo la riabilitazione all'Ospedale di Padova dopo l'incidente subito sulle strade della Val d'Orcia il 19 giugno. Sette mesi duri, delicati, con tante operazioni, tanta paura per le sue condizioni e tanta pazienza per la famiglia di Alex e per i medici che lo stanno curando. La neuropsicologa che lo cura Federica Alemanno ha parlato del risveglio del grande campione e parlando delle sue condizioni ha detto: “E’ stata una grande emozione quando ha cominciato a parlare, nessuno ci credeva. Alex è riuscito a comunicare con la sua famiglia“.

Che cos'è la tecnica definita awake surgery

La tecnica con cui il pluri-campione paralimpico è stato risvegliato è stata spiegata in quella stessa intervista dalla dottoressa Alemanno. Questa tecnica viene definita ‘awake surgery': "Si tratta della la chirurgia da svegli. È una tecnica molto particolare che si fa in pochissimi centri in Italia e ha come obiettivo quello di garantire al paziente la migliore qualità di vita possibile dopo un’inevitabile intervento chirurgico alla testa”.

La tempra di Zanardi, ex pilota di Formula 1 e campione due volte negli Stati Uniti, ha colpito anche la dottoressa Alemanno che è riuscita spesso a percepirla: "Tenendogli la mano giorno per giorno sono rimasta sorpresa dalla sua capacità di recupero". Nella sua vita aveva già avuto modo di mostrare tutto il suo grande carattere e ora sta vincendo un'altra battaglia.