Fabio Fognini è stato eliminato al terzo turno del torneo di Wimbledon, è sfumato l’obiettivo della seconda settimana per il tennista ligure, che da un mese è tra i primi 10 del mondo. Ma la sconfitta con Sandgren, giocatore molto più in basso di lui in classifica, è forse il male minore oggi. Perché nel corso del match l’azzurro ha detto una frase che non è passata inosservata e che ha creato enormi polemiche: “Maledetti inglesi. Scoppiasse una bomba su questo circolo”.

Cosa ha detto Fabio Fognini, durante il match con Sandgren

Fognini, vincitore del torneo di Montecarlo, in avvio di secondo set si è arrabbiato e parecchio quando non ha potuto chiamare il ‘falco’ (che sarebbe il VAR del tennis). Il tennista in quel momento si è innervosito e si è lamentato per essere stato messo sul campo numero 14, la periferia di Wimbledon. L’italiano ha iniziato un monologo breve, le immagini lo hanno ripreso, l’audio è stato udibile, il giornalista Ben Rothenberg del New York Times, un totem tra quelli che seguono il circuito del tennis, ha postato il video di quell’esagerato sfogo con relativa traduzione:

E’ giusto giocare qui. Maledetti inglesi, guarda. Maledetti, guarda. Scoppiasse una bomba su questo circolo. Una bomba deve scoppiare qua.

Le polemiche sui social e le scuse di Fognini

Parole molto pesanti, che hanno fatto il giro del mondo. Sui social l’indignazione è stata tanta, c’è stato chi ha scritto che sulle bombe e gli attentati non si scherza, mentre c’è stato anche chi ha pubblicato le foto dell’All England Club devastato dalle bombe della Seconda Guerra Mondiale. Fognini, dopo aver perso con Sandrgren (lo scorso anno finito agli onori delle cronache per dei tweet vergognosi), si è presentato in conferenza stampa e si è scusato per quelle parole:

Se qualcuno si è offeso chiedo scusa, ma non ho altro da aggiungere. In campo un agonista molte volte sbaglia, si è frustrati, ed io lo ero perché non stavo giocando come volevo. Se si è offeso qualcuno chiedo scusa, ma è tutto qui.