370 CONDIVISIONI
7 Ottobre 2022
15:30

La pista magica scelta da Ganna per il record dell’ora, senza pubblico: può danneggiarlo

Sabato 8 ottobre Filippo Ganna proverà a prendersi il record dell’ora al Tissot Velodrome di Grenchen, in Svizzera. Un impianto non scelto a caso ma che avrà un grande assente: il pubblico.
A cura di Alessio Pediglieri
370 CONDIVISIONI
Filippo Ganna a caccia del record dell’ora a Grenchen, in Svizzera
Filippo Ganna a caccia del record dell’ora a Grenchen, in Svizzera

Filippo Ganna è pronto a battere il record dell'ora e inserirsi nell'albo d'Oro dei più veloci di sempre nella storia del ciclismo mondiale. L'appuntamento è fissato da tempo, a Grenchen, in Svizzera alle 20:00 di sabato 8 ottobre e da battere ci sarà l'ultimo primato conquistato solo lo scorso agosto da Dan Bigham. Tutto è stato studiato nei minimi dettagli e la scelta del Velodromo svizzero ne è l'ultima conferma, perché è la pista più veloce che ci sia in questo momento. Ma all'impresa ci sarà un grande assente: il pubblico.

Volare ad oltre 55 km orari. Questo è l'obiettivo di Filippo Ganna che dovrà tenere il passo per 60 interminabili minuti. Un'ora per entrare nella storia e riscriverla, riportando il record in Italia dopo l'immenso Moser di Città del Messico quando, per primo in assoluto, superò il muro dei 50 chilometri. Da allora il ciclismo azzurro è rimasto a guardare altri record, ma a Ganna "basterà" superare quello di Dan Bigham dell'agosto 2022 e non quello ottenuto da Chris Boardman del 1996.

Un indimenticabile Francesco Moser al Vigorelli di Milano per il tentativo nel Record dell’Ora del 1986
Un indimenticabile Francesco Moser al Vigorelli di Milano per il tentativo nel Record dell’Ora del 1986

In realtà i Record cancellati con un colpo di spugna dall'UCI (Unione Internazionale di Ciclismo) sono ben nove ed è inserito anche il primato di Moser. Il tutto a causa di un cambio di regolamento risalente al 1° ottobre 200 che ha tenuto valido solo il record di Eddy Merckx del 1972  a 49,432 km e poi tolto quello stabilito da Francesco Moser (1984), Graeme Obree (1994, 1994), Miguel Indurain (1994), Tony Rominger (1994) e Christopher Boardman (1993, 1996).

Il mistero è presto svelato, visto che fino agli anni ’70 erano state utilizzate tradizionali bici da pista e  secondo i parametri UCI, con il passare degli anni, la tecnologia aveva modificato le bici da rendere relativi i paragoni tra le prove e Francesco Moser nell'84 fu il primo ad utilizzare le ruote lenticolari.

Il tabellone che nel 1996 certificò il Record del canadese Boardman, oggi cancellato dall’UCI
Il tabellone che nel 1996 certificò il Record del canadese Boardman, oggi cancellato dall’UCI

Dal 2000 le uniche bici ritenute valide per il record dell’ora sono state quelle definite “tipo Merckx” ed è per questo che Filippo Ganna ha come riferimento da battere Dan Bigham che il 19 agosto sulla stessa pista svizzera ha portato la distanza a 55,548 km. Anche se, probabilmente, il sogno nascosto sono proprio quei 56,375 km che Chris Boardman coprì il 6 settembre 1996 a Manchester, considerata dall’Uci la "Miglior prestazione umana sull’ora" ma che non è più iscritta nei record.

Ulteriore curiosità, ma assolutamente non marginale sarà anche il luogo in cui Filippo Ganna si cimenterà a superare Bigham nel Record dell'ora, il "Tissot Velodrome Suisse", l'impianto svizzero di Grenchen. Un impianto non scelto per nulla a caso: "La prova di Dan e le sue successive valutazioni" hanno spiegato dal Team che segue Ganna nella sua avventura di sabato "hanno inciso anche nella scelta finale del velodromo. Se tutti i nuovi record degli ultimi anni stabiliti in Europa sono stati registrati a Grenchen non è un caso". In particolare le condizioni favorevoli in termini di pressione atmosferica hanno benefici tangibili a livello aerodinamico. Dettagli, solo dettagli: ma fanno la differenza.

Il Velodrome Suisse di Grenchen, in Svizzera: la pista più veloce su cui provare il Record dell’ora (fonte Wikipedia)
Il Velodrome Suisse di Grenchen, in Svizzera: la pista più veloce su cui provare il Record dell’ora (fonte Wikipedia)

Il Velodromo si trova a 451 metri di quota sul livello del mare, ed è stato teatro negli ultimi anni di altri tentativi. Prima con il tedesco Jens Voigt nel 2014, precisamente il 18 settembre fermandosi sulla distanza di 51,115 chilometri e poi nel 2015 con l'australiano Rohan Dennis, l'8 febbraio, quando stabilì il primato di 52,491 chilometri. L'ultimo tentativo vincente è stato quello di Dan Bigham, ingegnere Ineos, lo scorso 19 agosto con un tempo straordinario di 55.548 chilometri.

E c'è anche un'ultima curiosità perché al "Tissot Velodrome Suisse" di Grenchen non potrà esserci il pubblico. L'impianto al coperto, una struttura da 8 mila metri quadrati è predisposto per ospitare fino ad un massimo di 1800 spettatori che, però non potranno assistere al tentativo di Filippo Ganna sabato sera. Il motivo è semplice: anche in questo caso è tutto fondamentalmente basato sull'analisi dei dettagli che non possono essere sottovalutati. La presenza di persone sugli spalti potrebbe infatti variare i rapporti di umidità e temperatura all'interno dell'impianto, incidendo sulla prestazione in pista. Un elemento che non può essere preso sotto gamba, tanto che i pochi accreditati che saranno presenti all'interno del Velodrome dovranno restare obbligatoriamente sempre in alcuni spazi prestabiliti al centro della struttura.

370 CONDIVISIONI
L'investitore di Rebellin è in Germania: nel 2014 gli era stata ritirata la patente per ubriachezza
L'investitore di Rebellin è in Germania: nel 2014 gli era stata ritirata la patente per ubriachezza
Il responsabile della morte di Davide Rebellin è un camionista tedesco: a piede libero in Germania
Il responsabile della morte di Davide Rebellin è un camionista tedesco: a piede libero in Germania
È morto Ercole Baldini: la leggenda del ciclismo italiano che vinse Olimpiadi e Giro
È morto Ercole Baldini: la leggenda del ciclismo italiano che vinse Olimpiadi e Giro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni