Il podio dei più ricchi del ciclismo internazionale vede al primo posto Peter Sagan, che percepisce 5 milioni annui seguito da Chris Froome (4.5 milioni) mentre sul terzo gradino c'è Egan Bernal (2.7 milioni). Sono loro i tre ciclisti maggiormente pagati al momento, con stipendi da nababbi rispetto ai colleghi che inseguono a ruota come nel caso di Geraint Thomas che è quarto in classifica a quota 3.5 milioni. E non è di certo un caso se questi nomi sono gli stessi dei vincitori delle ultime cinque edizioni della corsa a tappe più prestigiosa e famosa sul circuito mondiale, il Tour de France.

C'è anche un po' di Italia in questa speciale classifica dei ciclisti maggiormente pagati, dove campeggia il nome di Fabio Aru primo azzurro che occupa la quinta posizione assoluta, con uno stipendio da 2.6 milioni di euro annui con il team UAE Emirates. Nel Top 10 un altro azzurro: Vincenzo Nibali che con i suoi 2.1 milioni si è posizionato al nono posto. Il tre volte campione slovacco (2015-2016-2017)  Sagan, dunque, resta al vertice anche della graduatoria degli emolumenti, grazie al contratto faraonico della Bora-Hansgrohe con cui gareggia dal 2017, ha dominato le corse in linea, conquistando anche una Parigi-Rubaix, due Gand-Wevelgem e un Giro delle Fiandre.

Lo slovacco ha dominato in classifica sul trio Froome-Bernal-Thomas che fanno tutti parte dello stesso team, Ineos. Froome, cinque volte bronzo nelle crono tra Olimpiadi e Mondiali, ha conquistato la scena internazionale tra il 2015 e il 2017 vincendo tre Tour de France consecutivi e riuscendo ad imposri sia nella Vuelta che nel Giro d'Italia. Bernal, suo giovane compagno classe 1997, è esploso lo scorso anno con la conquista del Tour mentre Thomas vanta sei medaglie d'Oro tra Olimpiadi, pista e strada, con il fiore all'occhiello del Tour 2018.

Per quanto riguarda il sardo Aru, primo italiano tra i più pagati, classe 1990, si era laureato nel 2017 come Campione Italiano, prima dei problemi fisici che lo portarono al ritiro al Giro d'Italia e all'intervento del 2019 che lo tenne fuori dal giro delle corse per diversi mesi. Ecco la Top 10 internazionale:

1. Peter Sagan (5 milioni)
2. Chris Froome (4,5 milioni)
3. Geraint Thomas  (3,5 milioni)
4. Egan Bernal (2,7 milioni)
5. Fabio Aru (2,6 milioni)
6. Michal Kwiatkowski (2,5 milioni)
7. Julian Alaphilippe (2,3 milioni)
8. Alejandro Valverde (2,2 milioni)
9. Vincenzo Nibali (2,1 milioni)
10. Richard Carapaz (2,1 milioni)