14 Luglio 2021
23:34

Yoane Wissa sfregiato con l’acido: la prima foto dopo l’assurda aggressione

L’attaccante del Lorien Yoane Wissa si è mostrato per la prima volta in pubblico dopo l’aggressione con l’acido, di una donna che ha provato a rapire suo figlio neonato. Un attacco che ha rischiato di causargli danni ancora più gravi. Il ragazzo franco-congolese, ha dovuto anche subire un intervento agli occhi.
A cura di Marco Beltrami

Yoane Wissa ha rischiato davvero grosso. La vicenda dell'attaccante del Lorient ha fatto il giro del mondo. Un'aggressione vile poteva costargli la vita con una donna che ha provato a rapire il suo figlioletto versandogli dell'acido sul volto. A distanza di due settimane, Wissa ha postato la prima foto dopo l'intervento chirurgico. Le sue condizioni sembrano buone e la sensazione è che poteva andargli molto peggio.

In un post su Instagram Yoane Wissa si è mostrato per la prima volta dopo l'aggressione subita nella notte tra l'1 e il 2 luglio. L'attaccante franco-congolese, protagonista in Ligue 1 con la maglia del Lorient è in buone condizioni. Una donna è entrata nella sua abitazione poche ore dopo avergli chiesto un autografo e ha provato a rapire il figlio neonato attaccando Yoane con l'acido sul volto (la donna poco dopo, fingendosi un'assistente sociale ha provato nuovamente a rapire un altro bambino". Il ragazzo ha subito una serie di ustioni, anche sugli occhi. Per questo sono stati necessari anche degli interventi chirurgici d'urgenza, prima di lasciare l'ospedale una settimana dopo.

Come sta ora Yoane Wissa? A dare indicazioni sulle sue condizioni di salute, ci ha pensato il diretto interessato, mostrandosi con un amico in uno scatto pubblicato su Instagram. Occhiali da sole e delle macchie rosa sulla pelle che sono i postumi delle bruciature legate al liquido corrosivo. Queste le sue parole: "Dio è grande. Grazie a tutti per i vostri messaggi di sostegno, mi vanno dritti al cuore. Sto meglio, stiamo lavorando per una buona ripresa!". E la speranza sua e dei tifosi del Lorient è che possa presentarsi regolarmente ai blocchi di partenza con la squadra in vista della prossima stagioni, con grandi aspettative.

L'aggressione a Diego Tardelli dopo la sconfitta del Santos: "È stato un orrore"
L'aggressione a Diego Tardelli dopo la sconfitta del Santos: "È stato un orrore"
1.509 di Solo Video
Benjamin Mendy resta in carcere: il difensore del City è accusato di stupro
Benjamin Mendy resta in carcere: il difensore del City è accusato di stupro
Gli ammazzano anche il terzo fratello: tragedia per Miguel Torren, capitano dell'Argentinos Juniors
Gli ammazzano anche il terzo fratello: tragedia per Miguel Torren, capitano dell'Argentinos Juniors
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni