423 CONDIVISIONI
30 Novembre 2021
13:44

Ronaldo umiliato in diretta mondiale, messo alla gogna in mutande: “Non c’è rispetto”

Lunedì 29 novembre 2021 non sarà ricordato da Cristiano Ronaldo come uno dei migliori giorni della sua vita. Il campione portoghese ha dovuto ‘ingoiare’ non soltanto la vittoria di Messi nel Pallone d’Oro, ma anche qualcos’altro…
A cura di Paolo Fiorenza
423 CONDIVISIONI

Non è stato un lunedì piacevole per Cristiano Ronaldo quello del 29 novembre, giorno in cui tutto il mondo calcistico si è concentrato su quanto avveniva a Parigi nel Theatre du Chatelet. La cerimonia di assegnazione del Pallone d'Oro 2021 ha catalizzato l'attenzione planetaria ed alla fine CR7 ha dovuto ingoiare il trionfo del suo rivale sportivo per antonomasia, Leo Messi, che si è portato a casa il suo settimo riconoscimento individuale, lasciando a due lunghezze il portoghese, che in bacheca ne ha cinque.

Ma la serata non è stata facile per Ronaldo anche per un altro paio di motivi. Nelle ore prececenti la proclamazione, infatti, si era diffusa la voce che il 36enne attaccante del Manchester United avrebbe disertato la cerimonia del Pallone d'Oro, avendo già saputo che non era lui il vincitore. Assenza effettivamente poi concretizzatasi quando le telecamere hanno inquadrato la passerella e il parterre del teatro parigino, zeppo di campioni: Cr7 non c'era, così come non c'era Karim Benzema, altro grande sconfitto di quest'anno.

Le accuse di antisportività rivoltegli hanno fatto esplodere Ronaldo, che dunque si è avvelenato fin dal tardo pomeriggio, quando ha postato un lungo e durissimo sfogo contro il caporedattore di France Football, Pascal Ferré, accusandolo di aver mentito sulla sua presunta ossessione di finire la carriera con più Palloni d'Oro di Messi, nonché sui motivi della sua assenza alla cerimonia. È probabile che la dose di veleno ingurgitata da Ronaldo sia aumentata notevolmente quando – durante la diretta televisiva della cerimonia, ammesso che l'abbia vista dal divano di casa – ha dovuto assistere ad un siparietto abbastanza imbarazzante, per lui ma anche per i presenti nel teatro, apparecchiato dagli organizzatori.

Gli autori che hanno ‘scritto' la serata, infatti, ad un certo punto hanno mostrato sullo schermo alle spalle dei due presentatori Didier Drogba e Sandy Heribert – una giornalista francese – la foto di una copertina di Vanity Fair di qualche anno fa, con Ronaldo e Drogba ritratti in mutande in tutto il loro splendore fisico. Lo stesso ex attaccante ivoriano del Chelsea è apparso molto in difficoltà quando si è accorto di cosa era apparso dietro di lui, non sapendo bene cosa fare e dire, visto anche che l'immagine è rimasta a lungo visibile. "Ma perché", ha poi esclamato, mentre in sala i vari Messi, Lewandowski e Mbappé non riuscivano a trattenere le risate.

In molti hanno visto nella scenetta una volontà derisoria da parte degli organizzatori del Pallone d'Oro nei confronti di Ronaldo, classificatosi al sesto posto in questa edizione (era dal 2010 che non finiva sul podio). E la polemica è esplosa subito sui social, con una parola su tutte a descrivere la vicenda: "Disrespect", ovvero mancanza di rispetto. I tweet di censura sono ben presto diventati una marea, con i tifosi di CR7 a prendere le difese del loro idolo. Con queste premesse, sarà interessante vedere cosa succederà l'anno prossimo…

423 CONDIVISIONI
Tamberi in finale ai Mondiali di Atletica: orario e dove vederlo in diretta TV e streaming
Tamberi in finale ai Mondiali di Atletica: orario e dove vederlo in diretta TV e streaming
Max Biaggi sabotato in Ducati: modificavano di nascosto la sua moto per impedirgli di vincere
Max Biaggi sabotato in Ducati: modificavano di nascosto la sua moto per impedirgli di vincere
Arbitro simula un caso Covid per sottoporsi a liposuzione di nascosto: sarà punito
Arbitro simula un caso Covid per sottoporsi a liposuzione di nascosto: sarà punito
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni